data-full-width-responsive="true">



Amazon ha deciso di chiudere il negozio online che consentiva l’acquisto ai consumatori locali di beni proposti dai venditori locali. Amazon quindi chiude alle vendite da parte di venditori terzi sul suo store.

Purtroppo Amazon infatti, sta avendo delle difficoltà a competere con colossi come JD.com e Alibaba. Infatti, come notificato a tutti i venditori presenti su Amazon.cn, questi non potranno più operare su questa piattaforma a partire dal 18 luglio. Questo è quanto confermato in un comunicato di uno dei più grandi gruppi di e-commerce a livello internazionale. 

Amazon inizia la chiusura del suo store in Cina

L’azienda ha affermato che al momento sta lavorando con tutti i suoi venditori sulla piattaforma per assicurare una transizione che risulti la più tranquilla possibile, in questo modo sarà possibile fornire anche un’ottima esperienza anche ai clienti odierni. Inoltre, secondo quanto definito da Amazon, i venditori che vogliono continuare a effettuare le loro vendite al di fuori del mercato cinese, potranno farlo utilizzando l’Amazon Global Selling. 

Durante gli ultimi anni, la società infatti ha rafforzato la sua attività di retail in Cina con un enfasi crescente specialmente sulla componente trasfrontaliera e quindi sulla vendita di prodotti al di fuori della Cina o provenienti da venditori esteri.

Questa domanda di beni di alta qualità dal mondo ha registrato una richiesta crescente che pone comunque Amazon in una posizione ottimale. 

Impegno del gruppo sul fronte occupazionale

Il gruppo ha presentato anche un suo impegno sul fronte dell’occupazione. Infatti, chiudendo Amazon.cn ai venditori terzi, in molti temono per il loro posto di lavoro. Ma come definito dall’azienda, i dipendenti verranno supportati per la ricerca di posti di lavoro all’interno dello store di Amazon oppure all’esterno, mediante la revisione in corso del suo network logistico.

Infine, la vendita dei lettori digitali come Kindle proseguirà comunque in Cina insieme anche ai suoi contenuti. Tra le offerte che rimarranno in vigore, continuerà l’offerta di cloud computing attraverso l’Amazon web Services. Quindi nonostante la chiusura del portale ai venditori terzi, l’impegno d’Amazon verso la Cina resta comunque molto forte.


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here