I consumi degli italiani sono ancora a un livello sottostante rispetto al periodo pre-crisi. La spesa sostenute dalle famiglie non riparte ma al contempo sembra salire la liquidità mantenuta sul conto corrente, infatti questo ha raggiunto il +17,1 negli ultimi dieci anni.

Infatti, gli italiani negli ultimi anni presentano il chiodo fisso della cautela, a causa dell’instabilità economica e della possibilità di perdere le proprie entrate in poco tempo.

Secondo il Censis, la maggior parte degli italiani dunque cerca di preservare i propri guadagni puntando al risparmio. In ogni caso, il Censis in collaborazione con Conad ha denotato che crescono i consumi che possono migliorare la qualità della vita.

Quali sono i prodotti più comprati dagli italiani?

Lo studio porta in evidenza che tra i prodotti più acquistati dagli italiani ci sono quelli che possono soggettivamente far star bene chi li acquista. Quindi il consumatore nei suoi acquisti cerca una gratificazione, anche se per farlo deve scegliere dei prodotti più costosi. Dallo studio infatti emerge che, aumentano gli acquisti dei prodotti free from, come ad esempio quelli senza lattosio, o prodotti con farine innovative o a base di cereali diversi dal solito, pasta integrale, biscotti integrali, e pasta vegetale. Inoltre, si acquistano anche un maggior numero di integratori, come le vitamine, i minerali e gli antiossidanti.

La ricerca ha denotato anche che c’è un aumento degli acquisti per i prodotti biologici. Infatti c’è un +8% per l’acquisto nel settore delle bevande biologiche e della frutta e la verdura Bio. Si registra anche un aumento di prodotti certificati come i vini Docg e i Doc, oltre che gli italiani biologici, i vini Igt e quelli Igp.

Dunque vedendo la ricerca, è possibile notare come stiano crescendo i consumi che possono migliorare la vita. Le persone cercano di acquistare prodotti che possano dargli la giusta soddisfazione dal punto di vista alimentare. Oggi dunque, non si compra di tutto e di più, ma si comprano prodotti selezionati che siano anche ottimi dal punto di vista qualitativo.

Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here