aumento del gas
Arera, ossia l’autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente, ha affermato che i prezzi della bolletta della luce resteranno stabili (anzi vedranno una diminuzione dello 0,08%) per le famiglie che presentano un contratto in regime tutelato. Per il gas invece dal 1 gennaio è previsto un aumento del 2,3%. 
Nel primo trimestre del 2019, l’autorità, spiega che per quanto riguarda l’energia elettrica si presenta un calo della componente che copre i costi per l’approvvigionamento della materia prima in controbilancio con la riattivazione degli oneri generali.
Questo adeguamento, come sottolineato dall’Authority permetterà di riportare i prossimi ed eventuali aggiornamenti in base al variare della domanda o del fabbisogno. Quindi per questo motivo al momento non ci saranno aumenti per la componente energetica.

Elettricità: il calo della componente della materia prima

Nel settore del rifornimento energetico per l’elettricità si denota un calo della componente della materia prima. Questo è determinato da vari fattori come: un ripiegamento delle quotazioni a livello internazionale delle commodity in campo energetico, il rafforzamento della maggiore disponibilità di materia prima in Europa e l’arresto del trend rialzista dei prezzi, grazie ai permessi di emissione della CO2. Nonostante questi fattori, al momento il mercato dell’energia si presenta ancora volatile, anche a causa dell’eccesso di offerta che questo mercato non ha ancora riassorbito.

Aumento della spesa per il gas naturale

Per il gas naturale si prospetta un aumento della spesa per la materia prima, che inciderà con un +0,9% sulla spesa delle famiglie italiane. L’aumento di spesa è legato alle quotazioni dei mercati all’ingrosso del prossimo trimestre. Inoltre, bisogna definire anche un aumento degli oneri generali (+1%) e anche l’adeguamento delle tariffe di misura e trasporto di distribuzione con un + 0,4%.

Gli aumenti per le famiglie italiane

Secondo l’andamento dei mercati e gli aumenti previsti la spesa delle famiglie per la bolletta del gas sarà di 1150 euro all’anno, con una variazione del 10% rispetto al periodo compreso tra il 1 aprile 2017 e il 31 marzo del 2018. L’aumento totale corrisponde dunque a circa 105 euro all’anno.
Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here