Giornata negativa ieri in borsa, Wall Street porta a frenare gli entusiasmi anche nelle Borse Europee e vanno a spegnersi verso la fine della seduta.

Piazza Affari non riesce a rimbalzare, così il FTSE Mib si ferma a 19.400 punti, livelli di perdita pari allo 0,19%. Tra le borse che hanno dato le prestazioni più deludenti troviamo la Borsa di Londra, questo ha visto il FTSE 100 perdere in chiusura lo 0,85% e raggiungere i 6842 punti. Il problema della borsa londinese sicuramente è causata dall’incertezza politica nel Regno Unito a causa della Brexit. 

La cancelliera tedesca Angela Merkel, nel frattempo al Forum di Davos ha assicurato che i suoi sforzi si sono concentrati per garantire che la Brexit possa essere raggiunta in tempi brevi e anche nel modo più “ordinato” possibile. Al contempo, Theresa May ha escluso che ci sarà un rinvio della scadenza alla fine di marzo, per l’uscita dell’Unione Europea.

Le borse sono deboli, ma il settore bancario recupera

In Europa, tutte le borse stanno soffrendo al momento. Francoforte perdo lo 0,17% e Parigi lo 0,15%. Il tutto dovuto anche alla Borsa di Wall Street, che ha dato il primo accenno di rimbalzo durante l’avvio degli scambi, ha concluso la sua giornata al ribasso. Infatti, il Dow Jones ha perso lo 0,1% mentre il Nasdaq ha ceduto lo 0,5%.

In Italia, a Milano tra i titoli migliori della giornata invece troviamo la Juventus che chiude con un +2,4% e Unicredit che chiude con un +1,65, entrambe in fase di sprint durante l’intera sedute. Acquisti anche su Tenaris che ottiene a fine giornata un +0,9% mentre Poste Italiane sfiora il rialzo dell’1%.

La seduta invece è negativa per Ferrari che perde l’1,6%, mentre Exor lascia l’1,7%. Nonostante la chiusura di Piazza Affari in negativo, il settore bancario riesce a recuperare, lo Spread è stabile a 252, e i principali titoli chiudono in positivo.

Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here