Euribor

Cambia l’Euribor, in arrivo per il 2020 il nuovo tasso europeo Ester. L’European Money Markets Institute, ha deciso di modificare la modalità per il calcolo del tasso europeo. Questo nuovo calcolo sarà inerente e conforme ai vari requisiti che sono stati adottati anche a livello internazionale. Queste modifiche sono inoltre, attuate per riuscire ad evitare qualunque scandalo finanziario, come invece è successo in passato per l’Euribor.

Cosa cambia con Ester al posto dell’Euribor?

I cambiamenti previsti per il nuovo processo di calcolo vedono innanzi tutto delle computazioni basate principalmente sulle rivelazioni compiute da un panel di 20 banche relazionata a una metodologia ibrida. In base a questo nuovo sistema di calcolo il tasso verrà determinato in base agli effettivi scambi che avvengono sul mercato per ogni scadenza, mentre in assenza di transazioni le stime verranno fatte sul costo della raccolta che viene effettuata dalle banche che si trovano nel panel.

Ci saranno conseguenze per i mutuatari?

Chi ha sentito di un cambio del Euribor, sicuramente si sarà chiesto se questo inciderà sul suo mutuo variabile. Secondo l’aspetto pratico, il nuovo metodo di calcolo non necessiterà un’aggiornamento dei vecchi contratti di mutuo. Per quanto riguarda i nuovi mutui secondo i test effettuati le differenze tra i due calcoli sembrano minime, e queste inoltre andranno a favore dei mutuatari. Naturalmente, il cambio rimane comunque importante e per questo motivo in molti seguiranno le decisioni prese in merito a questo indice al quale sono comunque agganciati derivati, prestiti, contratti bancari e mutui a tasso variabile.

Quando entrerà in vigore?

Per il 2019 non dovrebbero esserci cambiamenti. Infatti, al momento l’European Money Market Institute sta procedendo ancora alla rilevazione dei dati della consultazione pubblica avvenuta a fine novembre tra le associazioni di categoria, le istituzioni e gli operatori di mercato. Per avviare praticamente il nuovo tasso ci vorrà all’incirca un anno, quindi Ester dovrebbe entrare in vigore per il primo gennaio del 2020. 

Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here