Il gruppo italo americano FCA (Fiat Chrysler Automobiles) ha deciso di ritirare immediatamente la sua proposta di fusione, avanzata nei giorni scorsi, al gruppo francese Renault.

Dopo che ieri il CDA di Renault si era mostrato disponibile alla fusione ma solo a determinata condizioni, molte indotte dall’intromissione del governo francese, FCA ha deciso di ritirare con effetto immediato la sua proposta. 

FCA ritira la proposta: politiche non favorevoli in Francia

Il ritiro della proposta di FCA per la fusione con Renault, viene fatto dopo l’intromissione del governo francese e i dubbi mostrati dal CDA della società. Infatti, in una nota FCA ha voluto indicare che al momento in Francia non ci sono le condizioni dal punto di vista politico, per avviare una fusione che si concluda con successo.

La decisione è avvenuta durante la notte insieme al consiglio d’amministrazione presieduto da John Elkann. Infatti, dopo che l’incontro in Francia si era chiuso senza una decisione da parte del CDA di Renault si è preferito fare un passo indietro. 

All’interno del comunicato comunque è stato indicato dalla società italo americana che: FCA continua ad essere convinta in modo fermo, della logica evolutiva di una proposta che sin dal primo momento aveva ricevuto un ampio apprezzamento. Sin dal momento in cui questa è stata formulata prevedeva una struttura e delle condizioni attentamente bilanciate che volevano assicurare sostanziali benefici per tutte le parti. 

Purtroppo il governo francese non sembrava completamente d’accordo sull’equità della proposta. In ogni caso, la nota della società di John Elkann continua nel dire che “Fca continuerà a perseguire i suoi obbiettivi con una strategia indipendente”, nonostante la revoca della fusione, esprime comunque gratitudine al Gruppo Renault, al suo presidente, all’AD e ai partner Mitsubishi e Nissan per l’impegno costruttivo messo su tutti i vari aspetti della proposta.

I titoli crollano in borsa dopo la notizia

Dopo la fusione saltata tra le due società si notano delle perdite vistose in borsa sia per FCA sia per Renault. La società francese segna un -7%, dopo che in apertura aveva ceduto già il 3%, invece FCA limita le perdite, e al momento è sotto solo dell’1,64%. 


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here