data-full-width-responsive="true">



Sino al 20 giugno 2019 chi ha commesso degli errori durante la compilazione del 730 precompilato, potrà procedere al suo annullamento. La piattaforma infatti, permette di avviare la procedura di annullamento e rinvio solo sino a questa data. Dopo di che, sarà necessario ricorrere obbligatoriamente alla compilazione del modello dei Redditi Correttivo.

Come rifare la dichiarazione dei redditi

Se si è fatta la 730 precompilata, ma sono stati commessi degli errori, entrando nuovamente sul portale dell’Agenzia delle Entrate, all’interno del proprio profilo personale si potrà procedere alla sua ri-compilazione. Per fare quest’operazione è necessario che lo stato della ricevuta dell’invio risulti “elaborata”.

Dunque, se questa dicitura è presente, si potrà procedere alla sezione “Richiedi annullamento del 730”. Fatto ciò verranno richieste nuovamente le credenziali con le quali si è preceduto all’invio del primo modello. In caso di dichiarazione congiunta, l’annullamento può essere richiesta esclusivamente dal dichiarante. Di conseguenza, appena rettificata la dichiarazione dei redditi, verrà rimosso anche l’eventuale F24 da pagare.

Compilazione del nuovo modello

Dopo aver fatto il primo passo nella sezione “ricevute”, puoi controllare e anche procedere alla stampa della ricevuta che conferma l’annullamento della dichiarazione dei redditi e del bollettino F24. A questo punto, vedrai che risulta non presentata alcuna dichiarazione tramite modello 730. Quindi potrai aprire di nuovo il percorso per effettuare la compilazione del modello in modo corretto. Il nuovo 730 dev’essere obbligatoriamente trasmesso entro un massimo di 48 ore dall’invio dall’annullamento del primo, altrimenti si corre il rischio che la dichiarazione risulti omessa.

Cosa succede se non si corregge entro il 20 giugno?

Per coloro che non riescono a correggere il documento per la dichiarazione dei redditi entro il 20 giugno, si potrà correre ai ripari con una seconda operazione. La seconda possibilità è la presentazione del Modello dei Redditi correttivo da fare entro la scadenza massima prevista per l’invio delle rettifiche, entro il 31 ottobre.


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here