data-full-width-responsive="true">



I listini asiatici offrono un buon incoraggiamento alle borse europee. A sostenere le quotazioni durante la seconda seduta di seguito in Cina, ci sono le schiarite avvenute sul fronte commerciale, al termine della scorsa settimana. Così gli investitori appuntano i dati macro positivi della seconda economia del pianeta.

L’attività manifatturiera è infatti tornata a crescere dopo quattro anni, e ha portato l’indice Pmi che anticipa l’andamento del comparto, e che si è attestato a marzo a 50,8 punti, rispetto ai 49,9 punti del mese precedente.

L’avvio della Settimana per le borse europee

Durante la metà mattinata Milano si è rafforzata con un rialzo pari allo 0,85% dovuto anche a Unicredit e Saipem che si sono rivelati i titoli migliori della mattinata. In Europa bene anche Francoforte che ottiene l’1,5%, Parigi che sale all’1,2% e Londra che raggiunge lo 0,95%. I rialzi sono molto probabilmente trascinati dalla positività cinese, le piazze cinese infatti hanno visto Shangai con un aumento del 2,45% e Shenzhen con un 3,2%. Anche in Giappone si vedono risvolti positivi, con Tokyo che ha chiuso con l’1,43%.

Dati in crisi per il settore manifatturiero europeo

A differenza del settore manifatturiero cinese, quello europeo non è così roseo. Infatti, l’indice dell’Eurozona a Marzo è sceso sotto i 47,5 punti, al di sotto della soglia di contrazione e si è attestato ai minimi dall’aprile del 2013. In netto calo il dato tedesco che si assesta sui 44,1 punti, il risultato più basso visto da luglio del 2012. Anche in Italia i dati non sono soddisfacenti con i 47,4 punti che rappresentano il risultato minimo raggiunto da maggio del 2013.

Spread Bund e Btp e valore dell’euro

Stamane risale leggermente lo spread tra Bund e Btp che raggiunge i 255 punti. Il rendimento decennale invece vede un rialzo pari al 2,54%. L’euro invece apre in rialzo al di sopra dei 1,1,2 dollari, invece la lira turca, dopo le elezioni che hanno visto la sconfitta di Erdogan ad Ankara e in difficoltà ad Instabul, perde il 3% sul dollaro. La moneta europea passa a 1,1236 dollari e a 124,79 yen.


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here