I risultati del secondo trimestre per Adidas sono stati altamente positivi, infatti l’azienda una volta aver reso noti i dati, ha visto degli ottimi risultati nella Borsa di Francoforte. L’azienda tedesca che opera nel settore dell’abbigliamento e calzature sportive, ha aperto le contrattazioni con un rialzo che ha superato il 9%. Alla fine della giornata, il progresso alla Borsa è stato circa del 7% totale. 

Utili positivi per Adidas

Da diversi anni l’azienda è sempre stata una delle più conosciute a livello mondiale e i suoi prodotti per l’abbigliamento sportivo hanno generato ottimi profitti. Il secondo trimestre del 2018 però si è rivelato ancora più produttivo, infatti rispetto allo stesso periodo nel 2017 c’è stato un aumento del 151% riuscendo ad avere un utile netto pari a ben 396 milioni di euro.

Questo risultato, come riportato dalla società ha visto l’influenza positiva delle vendite che si sono verificate durante i Mondiali di Calcio, di quest’anno in Russia. Questo infatti gli ha permesso di focalizzarsi ancora meglio sugli Stati Uniti e sull’Asia, migliorando di gran lunga le performance delle vendite online, concretizzatesi dal suo portale ufficiale.

Aumenti del fatturato e delle vendite

Oltre agli effetti del mondiale sulle vendite di Adidas, in generale il fatturato dell’azienda tedesca ha visto un aumento anche dal primo a secondo trimestre pari al 10%, e attestandosi con un complessivo fatturato di maggiorazione pari a 5,26 miliardi di euro. Le vendite di questo brand, inoltre sono salite pari al 12%, e sono sostenute da una crescita molto alta specialmente per quelle che sono avvenute per la linea Sport Performance e in particolare con il running, il calcio e i comparti training.

La crescita si è avuta anche per la nuova linea Sport Inspired ideale per tutti gli sportivi a livello agonistico e non. Grazie a queste nuove linee e prodotti Adidas è riuscita a compensare bene le perdite, pari al 3%, registrate dal brand Reebook. 

Infine, sono da rivelare anche un incremento pari al 52% rispetto al margine lordo. Questo è dovuto per l’aumento dei prezzi. Confermato anche l’outlook per tutto il 2018 che prevede un aumento delle vendite per il resto dell’anno, pari al 10% a tassi costanti.

Valentina Pasta
Laurea in Storia dell’Arte (2014) conseguita presso l’Università degli Studi di Palermo e Master in Marketing e Comunicazione (2017) conseguito a pieni voti presso l’Istituto Europeo del Design di Torino. Scopri di più su Valentina e sul team qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here