Cina

Il pil cinese nell’ultimo trimestre del 2018 è cresciuto del 6,4% questo non è un dato molto positivo, in quanto la crescita durante il 2017 è stata più proficua. Infatti, durante il 2017 la crescita del Pil era stata del 6,8% mentre durante il 2018 la crescita complessiva del Pil della Cina è stato del 6,6%. Anche se il pil cinese è sceso, comunque le borse hanno risposto in modo positivo al dato rilasciato. Nel frattempo si attende anche un accorto tra Xi e Trump. 

La statistica ufficiale però può avere un doppio risvolto, anche uno positivo. Infatti, i pianificatori di Pechino avevano prospettato una crescita intorno al 6,5% annua, in quanto era già stato messo in conto il rallentamento nel campo delle importazioni, esportazioni e del mercato dell’automobile.

Il peso della guerra commerciale sulla Cina

Nonostante al momento si stiano tenendo un confronto tra Xi e Trump per trovare una soluzione che soddisfi entrambi, il peso della guerra commerciale si è fatto sentire in Cina. La guerra lanciata lo scorso anno da Donald Trump, ha portato a indebolire il sistema dell’intero paese, con investimenti poco produttivi. A Pechino però al momento stanno lavorando al meglio su questo fattore, ad esempio si sta investendo in piani massicci su nuove infrastrutture e anche su dei tagli alle tasse al fine di stimolare i consumi.

I mercati asiatici sono sollevati dalle ultime stime

Anche se i dati sono al di sotto di quelli del 2017, le Borse Asiatiche hanno avvertito un sollievo nel sentire una stima finale del 6,6%. Il governo infatti ha affermato che il 40% del Pil durante il 2018 è stato utilizzato per effettuare dei nuovi investimenti, questo però non giustifica i cali della domanda nel mercato interno. In ogni caso, questo risultato non ha deluso le borse asiatiche che hanno avuto un andamento positivo.

Infine, alleggeriscono la pressione anche le parole di Xu Xijin che ha detto al Global Times, che sicuramente Trump e Xi Jinping troveranno un accordo, perché a entrambi serve mettere finalmente la parola fine a questa guerra commerciale.

Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here