imprese consumatori

La fine dell’anno si conclude con un calo di fiducia da parte di imprese e consumatori, questo almeno secondo quanto rilevato dall’Istat. Secondo i dati rilevati dall’istituto e lo studio dell’indice che definisce le aspettative sul fronte delle famiglie è stato segnato un calo da 114,7 a 113,1. L’indice è composto da vari punti di valutazione come il clima di fiducia delle imprese, questo dura già dallo scorso luglio, e oggi è passato dallo 101,0 al 99,8. 

Peggiora la fiducia nelle imprese e dei consumatori

A Dicembre, l’Istat ha rilevato un peggioramento del clima di fiducia nelle imprese. L’indice destagionalizzato torna ai livelli di due anni fa e la flessione riflette un deterioramento della domanda specie nel comparto dei beni intermedi, delle costruzioni e dei servizi.

Sui dati rivelati dall’Inps arriva anche l’immediato commento dell’Unione nazionale dei consumatori che parla di una gelata a Natale, e che definisce anche che questo problema è dato da una manovra ballerina, dal rischio della procedura d’infrazione, dall’innalzamento dello spread e dalle discussioni che si sono avute con l’Europa.

Tutti questi avvenimenti hanno reso pessimisti gli italiani e questo ha determinato così il calo di fiducia. Inoltre il rischio di un’eventuale “stangata” da parte del governo ha fatto frenare i dati sulla situazione economica delle famiglie. 

I numeri dell’Istat dimostrano come sul fronte delle imprese il settore che va peggio è quello delle costruzioni e dei servizi e il comparto manifatturiero, che vede così peggiorare di giorno in giorno il livello degli ordini.

Nel settore delle costruzioni, questo è il secondo mese di seguito che si denota un peggioramento sia per i giudizi sugli ordini sia per le aspettative nel campo dell’occupazione. Per quanto riguarda invece il settore dei servizi si segnala un deterioramento a causa dell’andamento degli affari, del livello della domanda, tranne per le attese sugli ordini che invece sono in aumento. 

Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here