Questa è la notizia che sta facendo molto scalpore in queste ore, i tassi sui titoli di Stato quinquennali della Grecia hanno un rendimento più basso (2,17%) rispetto a quelli degli Stati Uniti (2,30%). Questo significherebbe che gli investitori dovrebbero ritenere Atene più affidabile di Washington.

Ma non è tutto oro tutto quel che luccica.

In realtà non bisogna farsi ingannare subito da questi dati ma andare ad analizzare la situazione reale. Prendendo infatti come riferimento la situazione economica dei due paesi possiamo vedere le grandi differenze che li contraddistinguono.

Le due economie a confronto

Gli Stati Uniti sono da circa un decennio in costante crescita sia da un punto di vista economico ed occupazionale il che ha dato una forte spinta all’inflazione, motivo per il quale la banca centrale americana, la Fed, già da qualche anno ha deciso di alzare i tassi d’interesse ufficiali per evitare un “surriscaldamento” del Pil e dell’inflazione, facendo così allineare verso l’alto tutti gli altri tassi tra cui anche quelli relativi ai titoli di Stato.

La Grecia nonostante una timida ripresa economica dopo il grande shock economico che ha investito il paese ellenico qualche anno fa non può considerare la sua economia certamente forte e solida come quella statunitense.

In questa situazione di stallo economico e bassa inflazione presente non solo in Grecia ma in tutta l’Eurozona, la Bce è obbligata a mantenere i tassi ufficiali bassi (in questo caso addirittura a zero), con ripercussioni dunque anche sui tassi di rendimento dei titoli di Stato, limitandoli considerevolmente.

La situazione reale

Si può quindi notare che, nonostante questi tassi di rendimento sui titoli di Stato rispecchino per la Grecia una situazione di ripresa, le due economie su cui poggiano i due paesi non possono essere messe sicuramente a confronto: una molta più solida e in costante crescita, l’altra con sintomi di ripresa ma sicuramente ancora non ben consolidata.


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here