Il mercato dei mutui si apre con ottimismo. Il termine del Quantitative Easing della Banca Centrale Europea e anche una situazione politica in un clima incerto avevano aumentato i dubbi dei consumatori e degli investitori sull’evoluzione dei tassi d’interesse durante il 2019. 

La BCE nonostante ciò ha annunciato un’ottima stabilità dei tassi almeno sino all’arrivo dell’estate. Al momento gli indicatori dei tassi d’interesse Eurirs e Euribor infatti continuano a segnare una certa stabilità rispetto ai minimi visti nello stesso periodo l’anno passato.

Stabilità e offerte migliori per i mutui

A conferma della stabilità troviamo anche le rilevazioni dell’Osservatorio su richiesta di MutuiOnline.it. Questo ha rilevato che l’Euris a 20 anni ha rilevato a Dicembre l’1,40% contro l’1,45% del mese di novembre e l’1,51% del mese di ottobre. Dal punto di vista dell’Euribor questo è molto stabile infatti il valore è tra il -0,36% e il -0,37%.

La stabilità di questi tassi, si riflette anche con offerte di mutuo migliori. Infatti, i tassi rimangono molto vicini a quelli minimi del 2018. Grazie a questa migliora la convenienza e la prospettiva di risparmio per coloro che voglio aprire una surroga o un nuovo mutuo durante il 2019. 

Il quarto trimestre dell’anno è stato appena concluso e sono state rilevate il 41% di richieste per la surroga e il 49% per i mutui destinati all’acquisto della prima casa. Le percentuali nel terzo trimestre invece erano stato al “contrario” ossia del 48% per le richieste di surroga e il 42% per le richieste di mutuo. 

L’erogazione delle surroghe invece passa dal 47% del terzo trimestre al 51% del quarto, invece gli acquisti prima casa si sono ridotti dal 46 al 41%. Le banche quindi hanno ancora molte pratiche per la surroga da smaltire in conseguenza al picco di richieste durante il terzo trimestre dell’anno. 

Record di richieste per il tasso fisso

Al momento, grazie alla stabilità dei tassi, e l’incertezza sul futuro e sul lungo periodo, sono in molti a scegliere un mutuo a tasso fisso. Una prospettiva di normalità dei tassi fissi ha portato a un aumento delle richieste. Infatti, la percentuale dei mutui a tasso fisso erogati è aumentata dell’89%.





Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here