liberalizzazione luce

Secondo l’emendamento Milleproroghe approvato dalla Commissione degli Affari Istituzionali del senato, la liberalizzazione del mercato di luce e gas, prevista a luglio 2019 inizierà invece l’anno dopo nel 2020. 

Quindi al momento, sono previsti ancora due anni del mercato a maggior tutela, prima di poter passare a un mercato completamente libero.

Mercato tutelato e libero: le differenze

Nel 2020 quando avverrà il completo passaggio al mercato libero, le aziende che operano nel settore potranno determinare il prezzo al quale, vogliono offrire in regime di concorrenza, le varie soluzioni dei contratti luce e gas ai cittadini. 

Oggi e per i due anni a venire, invece, siamo nel mercato a maggior tutela, questo vuol dire che ogni tre mesi le tariffe sono stabilite dall’Autorità per il gas, il rifornimento idrico e l’energia elettrica. In questo caso il calcolo della somma da pagare viene determinata in base alle quotazioni internazionali del petrolio.

Dunque il mercato tutelato dell’energia prevede delle tariffe che non sono stabilite in regime di concorrenza tra le aziende, ma che vengono imposte in base alle cifre stabilite dall’autorità dell’energia ogni tre mesi dell’anno.

Quando invece ci si troverà dinanzi alla possibilità di accedere al mercato libero nel 2020, l’utente potrebbe trarne dei vantaggi perché sarà la sua scelta di una compagnia rispetto a un’altra a fornirgli una maggiore convenienza sul contratto finale stipulato con la società energetica. Nel mercato libero sarà possibile dunque scegliere in base alle proprie esigenze.

Luce e gas costeranno meno nel 2020?

Al momento, non è possibile fare una reale stima dei costi e se saranno in fin dei conti più convenienti le tariffe del mercato libero rispetto a quello tutelato. Le due tipologie sono molto differenti tra loro, e bisogna ricordare che spesso sulla spesa della bolletta più che la tariffa vera e propria calcolata sui consumi reali, sono i costi di rete, le imposte e quelle del contatore ad incidere sul prezzo della bolletta, e questi comunque saranno presenti anche con l’introduzione del mercato libero dell’energia. 

In ogni caso, il processo di liberalizzazione iniziato all’inizio degli anni novanta con la legge Bersani, si concluderà nel 2020, come previsto nuovamente dal decreto Milleproroghe del 2018 che ha spostato la scadenza di un anno in avanti. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here