data-full-width-responsive="true">



Dopo le elezioni europee la chiusura delle borse nel continente è stata debole. Tra le sorvegliate speciali c’è sicuramente l’Italia. Infatti, ci si aspetta presto delle novità sulle sanzioni che potrebbero toccare il nostro paese nei prossimi giorni a causa dei problemi sul Pil. Secondo le indiscrezioni la multa s’aggirerebbe sui 3,5 miliardi d’euro pari allo 0,2% del PIL italiano.

Pierre Moscovici, il commissario agli affari economici ha affermato d’essere maggiormente favorevole alle misure aggiuntive in bilancio più che alle sanzioni. Questa notizia comunque ha destabilizzato la borsa italiana, infatti il FTSE MIB ha chiuso con un calo pari allo 0,5%. Mentre lo spread è peggiorato di 284 punti, dopo essere arrivati a sfiorare in mattinata i 290 punti, ai massimi dal febbraio scorso. 

Frena FCA e le banche sono sottoposte a pressione

Su Piazza Affari le azioni delle banche sono state molto penalizzate dall’andamento differenziale tra i titoli di stato tedeschi e italiani. Finecobank ha accusato tra le performance peggiori del FTSE Mib che è scivolato ben dell’1,98%. I riflettori sono poi rimasti accesi sulla Fiat Chrysler Automobiles, mentre si attendano sviluppi per la fusione con Renault, annunciata come possibilità solo ieri.

Le azioni, dopo la dichiarazione hanno fatto un balzo, ma poi hanno registrato un andamento molto volatile e alla fine hanno chiuso in calo del 0,89%. Va in controtendenza invece l’azienda Telecom Italia che ha visto una maggiorazione del 3% sull’ipotesi che sia vicina ad una rete d’integrazione con la compagni Open Fiber.

Petrolio in calo, euro indebolito

Il mercato valutario ha visto l’euro indebolito sul dollaro. La moneta unica infatti ha raggiunto alla fine della giornata un valore di cambio di 1,1173 contro gli 1,119 di ieri. Anche il petrolio ha perso quota, con il WTI contratto con consegna a luglio che s’attesta sui 59,11 dollari con un calo dello 0,27%.


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here