borsa




Piazza Affari è l’unica borsa con un andamento positivo in Europa. I buoni risultati sono dati principalmente dalle buone performance del comparto bancario che ha permesso così al listino milanese di chiudere in positivo, mentre in europa si è all’insegna della debolezza poco sopra la parità. 

Il FTSE Mib, ha chiuso dunque con un rialzo dello 0,19% raggiungendo i 20.498,79 punti, seduta molto volatile per Pirelli che ha ottenuto un -4,06%. Salita nei primi scambi sul listino principale dopo la pubblicazione sui conti del 2018.

Pirelli società produttrice di pneumatici ha raggiunto l’ultimo posto, dopo le indiscrezioni sulle volontà dell’azionista di riferimento, ChemChina di ridurre la quota che deteneva. Le voci sono state però considerate una “pura speculazione” secondo Marco Tronchetti Provera, le voci in circolazione sono una speculazione dal punto di vista finanziario.

Bene Fincantieri, Eni e Saipem

In borsa a Milano bene anche la crescita di Fincantieri che vede un aumento del 6,87%, in scia i risultati migliori delle stime con un 15% in più, e dopo aver ottenuto anche l’attestato di stima da parte del Cdp Fabrizio Palermo. In campo energetico si denota parità per Eni e per Saipem, che ottengono rispettivamente un +0,08% e un +0,86%.

Il future sul Brent ha confermato invece lo smaltimento dell’effetto Trump, infatti è salito a 66,7 dollari al barile con un 2% in più rispetto alla precedente rilevazione. Buoni anche gli acquisti sul benchmark statunitense, con un WTI che raggiunge i 57,13 dollari con un +2,9%.

Andamento positivo per le banche

Come accennato, buono l’andamento delle banche. Il comparo bancario infatti vede tutti i titoli in salita con Unicredit che sale del 2,15%, Intesa Sanpaolo del 2,65% e Banco BPM che ha chiuso con il +4,55% e il 2,7% per Bper che secondo quanto annunciato dovrebbe annunciare a breve la chiusura delle filiali e anche dei tagli al personale.

Dinanzi ai titoli di Stato, il Tesoro ha assegno CCtEu e Btp per 7,25 miliardi, con un decennale che ha segnato un rendimento al rialzo pari a 21 punti base con il 2,81% e un quinquennale disceso di 10 punti base all’1,59%. 





Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here