Si apre la stagione delle dichiarazioni dei redditi e compilazione del 730. Da oggi pomeriggio per tutti coloro che lo desiderano è possibile fare la dichiarazione precompilata online direttamente dalla piattaforma dell’agenzia delle Entrate. 

Anche quest’anno infatti, dopo il successo degli scorsi, l’Agenzia delle Entrate decide di aprire nuovamente la piattaforma per la dichiarazione dei redditi precompilata che permette di fare sia l’Unico sia il 730 direttamente online. 

Più dati per l’Agenzia delle Entrate

Quest’anno l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione di tutti coloro che vogliono compilare il 730 e l’Unico un database molto più completo. Infatti, sono ben 960 milioni i dati raccolti stesso dall’agenzia per le persone fisiche che devono compilare la dichiarazione, con il 3,8% in più rispetto allo scorso anno.

Al primo posto si trovano le spese sanitarie, con ben 754 milioni di dati raccolti dedicati alle spese sanitari e seguite dai premi assicurativi con 92 milioni di dati e dalle CU con ben 61 milioni di dati raccolti. Inoltre, si possono denotare anche i dati relativi a bonifici e ristrutturazioni che arrivano a quota 16 milioni, ai quali si aggiungono anche ben 6 milioni di comunicazioni effettuate per le ristrutturazioni condominiali.

Sono stati inviati sempre all’Agenzia dell’Entrate anche 8 milioni di dati sugli interessi passivi e 4,6 milioni per i contributi previdenziali e infine ben 4 milioni per la previdenza complementare.

Modifica spese detraibili: quest’anno sarà più semplice

Modificare le spese detraibili è più semplice quest’anno con le nuove funzioni dell’Agenzia delle Entrate. Infatti, si avranno due possibilità, la prima prevede l’accettazione della precompilata online così com’è, questo farà sì che l’Agenzia delle Entrate non faccia altri controlli sulle spese.

A partire dal 10 maggio, con la compilazione semplificata e guidata sarà possibile anche modificare il riquadro E e aggiungere gli oneri deducibili e detraibili. Una volta effettuate le modifiche, bisognerà ricalcolare in automatico le detrazioni che poi verranno visualizzate nel riquadro dedicato al rimborso Irpef che si riceverà tramite il sostituto d’imposta prescelto.

Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here