Sears

Che internet abbia cambiato il mondo degli acquisti è indubbio, l’arrivo di Amazon ha negli anni fatto diminuire i clienti di varie attività commerciali, ora questo enorme marketplace potrebbe aver mietuto delle nuove vittime. Infatti, tra le ultime vittime di Amazon c’è l’azienda americana Sears, che sta viaggiando verso il fallimento. 

Negli anni ’80 e ’90 Sears era diventato uno dei giganti statunitensi per il commercio al dettaglio. I suoi negozi nel tempo sono diventati 2200 e 350 mila i dipendenti. Questo colosso commerciale è stato tra i primi degli Stati Uniti, e ha raggiunto il successo ben prima di Wallmart, che lo superò per grandezza negli anni ’90. 

Adesso la società, dopo l’arrivo di colossi dello shopping online come Alibaba e Amazon si sta avvicinando al fallimento. Infatti, l’azienda si è appellata al Chapter 11, un sistema previsto in america, che permette ad una società di proteggere i suoi beni dalla bancarotta e di continuare a operare per un certo periodo senza l’assillo dei creditori.

Il rilancio di Sears? Ancora in bilico

Eddie Lampert maggior azionista e presidente della Sears, che presenta il 31% delle azioni della società, sono anni che investe i suoi beni personali attraverso un fondo ESL per riuscire a rilanciare l’azienda e dare liquidità alle casse di Sears. Al momento queste azioni però non hanno dato possibilità di crescita al marchio, alla vigilia dello shopping natalizio (in america inizia già i primi di Novembre in vista del ringraziamento, ndr), l’azienda si rivolge al tribunale fallimentare per riuscire a respirare e sospendere momentaneamente i suoi 10 miliardi di debito. 

In ogni caso, la società sta provando a riorganizzarsi, vuole creare una piattaforma di negozi più piccola al fine di salvare le decina di migliaia di posti di lavoro che ora sono in bilico. Verso la fine dell’anno Sears dunque chiuderà 142 negozi non redditizi, più i 46 che chiuderanno già verso la fine di Novembre. 

Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here