data-full-width-responsive="true">



Secondo la ricerca condotta dall’Ocse, l’Italia non è in grado di offrire l’ambiente desiderato dai talenti stranieri. Anzi, oltre a non attrarre nuovi talenti evidenzia anche la fuga di cervelli che avviene nel nostro paese proprio per l’attrattiva scarsa che vige sul territorio.

Dati Ocse: rilevati indagando su sette differenti dimensioni

Per rilevare quali sono i paesi più attrattivi e quelli meno in grado di aprire le loro porte ai talenti e di fornire opportunità a coloro che vivono in un determinato luogo, l’Ocse ha seguito un’indagine che prende in considerazione sette specifici punti. Le dimensioni sulle quali indaga l’organizzazione sono: la situazione su tasse e redditi, la qualità delle opportunità che vengono offerte, le prospettive future del Paese, i costi per le cure, l’apertura verso l’immigrazione, lo sviluppo di ricerca e infrastrutture e la qualità della vita. Declinate poi sul grado d’attrazione per: lavoratori altamente qualificati, imprenditori e studenti universitari.

L’Italia tra i paesi meno attrattivi per imprenditori e lavoratori qualificati

Secondo la classifica dell’Ocse l’Italia si presenta tra i paesi meno attrattivi per i lavoratori qualificati, a causa della povertà complessiva in tema di alte competenze. Infatti, l’Ocse afferma che i talenti migrano nel momento in cui sono attratti da un’ambiente in cui possono trovare persone di pari grado, ma anche dei movimenti economici e sociali che vertano verso lo sviluppo.

Anche per la capacità d’attrazione degli imprenditori il nostro paese non brilla. In quest’ambito tra i paesi sul podio ci sono rispettivamente: Canada, Nuova Zelanda, Irlanda, Svizzera e Stati Uniti. In questo caso l’Italia presenta una posizione migliore rispetto alla capacità d’attrazione di lavoratori qualificati, ma si presenta comunque molto lontana dalla vetta.

Infine, migliora un po’ la situazione nell’attrarre gli studenti in Italia. Il nostro paese in questo caso si posiziona a metà classifica grazie al meccanismo che permette di agevolare la permanenza nel paese degli studenti che si laureano e che seguono un percorso formativo in Italia. 


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here