data-full-width-responsive="true">



Si sta per dare il via al cambiamento dei pacchetti aziendali nel campo del welfare per i dipendenti. Basta ai buoni o servizi a cadenza annuale, ma arriveranno risposte concrete e individuali per i lavoratori, che essendo più felici potranno produrre di più. 

Il sistema di welfare aziendale al momento prevede dei servizi uguali per tutti come: voucher spesa, palestra, asilo nido nei locali dell’azienda. Ma non tutti i dipendenti hanno bisogno degli stessi servizi e c’è il rischio che molti non li utilizzino a differenza di altri che invece ne possono utilizzare uno o due. Questo sistema di welfare standard però sta piacendo sempre meno. Per questo oggi la nuova tendenza delle aziende e optare per un sistema di assistenza e bonus da realizzare ad personam. 

L’idea dei servizi uguale per tutti? Superata! Arriva il nuovo welfare

Oggi la maggior parte delle aziende ha l’idea di offrire a tutti i dipendenti senza fare alcuna distinzione buoni e voucher che possono essere utilizzati per alcuni specifici servizi. Quest’idea però man mano sta diventando sempre più datata in quanto non riesce a soddisfare le esigenze reali di tutti i dipendenti ma solo quelle marginali di alcuni. L’obbiettivo del nuovo sistema di welfare invece è pensare a un progetto che punti al benessere del singolo lavoratore, offrendo così dei servizi su misura in base alle sue necessità.

Ma perché è così importante rinnovare il welfare aziendale? Semplice, i dipendenti che hanno bonus e incentivi, lavorano meglio, sono più produttivi e predisposti a lavorare per il benessere e la crescita dell’azienda nel tempo. Un dipendente felice rende un proprietario felice. 

La nuova concezione di welfare dunque prevede che si proceda a soddisfare le esigenze del singolo e non del gruppo. Il welfare aziendale sarà un tema di cui si parlerà a Nobilta, il festival che si apre oggi a Bologna dedicato alla cultura del lavoro. 


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here