Giornata difficile quella di ieri per il titolo di Tim a Piazza Affari. L’azienda ieri ha raggiunto nuovamente il minimo storico e a tratti a visto perdite che sono andate oltre il 7% a questo segue il rosso del 10% delle sedute precedenti. Negli ultimi nove mesi le azioni di Tim hanno perso molto, quasi il 50%.

Il crollo in Borsa di Tim ha avuto delle ripercussioni anche sulla capitalizzazione della società, le azioni ordinarie e di risparmio che adesso si aggirano sui 9,2 miliardi di euro. Quello che ciò ha pesato maggiormente sulle quotazioni è sicuramente l’addio al piano Genish che è diventato irrealizzabile a causa delle difficoltà sostenute sul mercato dei consumatori comuni. Un’altra causa è determinata dall’effetto di Iliad, questo ha condotto il Consiglio di Amministrazione di Tim, giovedì scorso ha permesso di archiviare gli obbiettivi del piano e prevederne uno nuovo da formulare entro il 21 febbraio.

Pesante calo in Borsa: decurtato il valore delle azioni

Nel quadro delle problematiche di Tim, troviamo anche i problemi dati dalla bocciatura da parte dell’Agcom e le nuove accuse su Vivendi. Il management di Tim per superare questi problemi starebbe studiando delle nuove strade che gli permettano di mantenere il controllo dell’azienda e al contempo ottenere dei margini più elevati. Secondo le ultime indiscrezioni, è molto probabile che sarà convocato al più presto un tavolo che prevede in un’unica rete Open Fiber e Telecom Italia.

Intanto, a causa dei problemi sorti in borsa c’è stato un taglio dell’obbiettivo del prezzo, infatti il titolo Tim è stato decurtato del 25% passando da 60 a 45 centesimi. La revisione verso il basso è andata oltre le aspettative, inoltre telecom italia ha continuato a pagare un prezzo pesante anche per la tensione sorta tra i vari azionisti. Il calo del prezzo delle azioni ha aumentato così anche la preoccupazione oltre che la tensione degli azionisti.


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here