Qonto, conto qonto, Qonto carta




Sei un libero professionista oppure gestisci un’impresa, una PMI o una startup? Allora voglio proprio parlarti di Qonto, un conto specifico che aiuta a gestire al meglio le transazioni della tua attività.

Qonto è la neo banca che permette di gestire al meglio l’impresa attraverso un conto corrente business che prevede app e servizi per la contabilità e carte dedicate per gli acquisti.

Qonto: costi e varianti

Il conto corrente Qonto prevede diverse varianti dedicate ad: aziende di medie o piccole dimensioni, Startup, liberi professionisti e freelance.

Conto Imprese Standard

Il conto Imprese Standard ha un costo pari a 29 euro al mese + IVA e prevede:

  • Massimo 5 utenti;
  • 2 carte di debito fisiche;
  • 2 carte di debito virtuali;
  • Sino a 100 bonifici (in ingresso e in uscita) o addebiti diretti SEPA al mese;
  • Un accesso dedicato per il proprio contabile o commercialista;
  • Tag personalizzabili per categorizzare le spese;

Conto Imprese Premium

Il conto Imprese Premium ha un costo di 99 euro al mese + IVA questa tariffa include:

  • Accesso a utenti illimitati;
  • 5 carte di debito virtuali;
  • 5 carte di debito fisiche;
  • 500 bonifici (in ingresso e in uscita) e addebiti diretti SEPA al mese;
  • Accesso dedicato per il contabile o commercialista;
  • Categorizzazione spese mediante impostazione dei TAG;
  • La funzione per le Richieste Bonifico dedicate ai collaboratori;
  • Assistenza dedicata VIP.

Conto professionisti e freelance

Se sei un freelance o un libero professionista questo è il conto adatto alle tue esigenze.

In questo caso infatti la tariffa è pari a 9 euro al mese e include:

  • Accesso dedicato ad un utente;
  • Una carta di debito fisica Mastercard;
  • 20 bonifici SEPA o addebiti diretti al Mese;
  • Pagamenti carta illimitati;
  • Assicurazione sulla carta Mastercard Business inclusa;
  • App per l’upload di fatture e ricevute;
  • Accesso per il proprio commercialista o contabile.

Plus

Scegliendo Qonto il primo vantaggio è sicuramente la possibilità di poter sottoscrivere una delle varianti proposte in modo totalmente gratuito in prova per i primi 12 mesi.

Scaduto l’anno le tariffe previste saranno quelle che abbiamo sopra-illustrato. Qonto presenta altri benefici, vediamo insieme quali sono i principali!

Per i conti dedicati alle imprese i piani dedicati includono:

  • Lista movimenti con allegati;
  • Upload di fatture e ricevute in tempo reale sull’app web e mobile;
  • Filtri per ricercare velocemente le transazioni;
  • Export in CVS per le spese e in PDF per Fatture ed Estratti Conto;
  • Per il conto premium sono previsti anche: rilevamento automatico dell’IVA per le fatture in arrivo.

Infine, sia il conto Standard sia il Premium prevedono:

  • Diversi ruoli d’accesso (admin, collaboratore, commercialista);
  • Dashboard per gestire l’attività e i movimenti del conto.

I vantaggi previsti invece per i liberi professionisti sono:

  • Possibilità di fare l’upload delle fatture e delle ricevute in tempo reale mediante PC e smartphone;
  • Filtri per la ricerca delle transazioni;
  • Export in formato CVS per le proprie spese;
  • Export documenti in PDF per estratti conto e fatture.

Altri costi

Il Piano Standard e il Premium Imprese prevedono dei costi specifici in alcune occasioni questi nello specifico sono:

  • 5 euro al mese per le carte fisiche supplementari
  • 2 euro per le carte virtuali supplementari
  • Pagamenti in valuta estera al 2% per ogni transazione
  • Prelievo contanti: 1 euro per ogni prelievo
  • 2% per le transazioni in valuta estera
  • 6 euro per l’invio delle carte supplementari e di produzione
  • 45 euro per una lettera di circolarizzazione importi
  • 10 euro per la gestione delle irregolarità
  • 150 euro per gestione impropria del conto

Infine, per il piano standard: 0,40 centesimi per ogni bonifico oltre i 100 inclusi; 1% per ogni operazione in valuta estera in più

Per il piano premium: 0,25 centesimi di euro per ogni bonifico, 1% per ogni operazione in eccesso

Per il conto destinato ai liberi professionisti invece i costi extra prevedono:

  • 5 euro al mese per ogni carta fisica supplementare
  • 2 euro al mese per ogni carta virtuale
  • 2% in più sui pagamenti in valuta estera
  • 1 euro per il prelievo contanti
  • 6 euro per l’invio di carte supplementari
  • 0,50 centesimi per ogni bonifico in più oltre i 20 a disposizione
  • 1% sui bonifici SWIFT
  • Gestione irregolarità: 10 euro
  • Gestione del conto impropria: 150 euro

Target: a chi si rivolge Qonto?

Qonto è un conto corrente online dedicato esclusivamente ai liberi professionisti, ai freelance, alle aziende, imprese, PMI e Start UP.

Quindi questo conto è dedicato a tutti coloro che gestiscono un business di piccole, medie o grandi dimensioni.

In particolar modo questo conto è destinato anche alle società di capitali come: srls, srl, s.a.p.a); società di persone (s.n.c o s.a.s) e lavoratori indipendenti come ditte individuali, lavoratori autonomi e professionisti nel regime forfettario.

Come aprire il conto Qonto

L’apertura di Qonto è davvero molto semplice e veloce, infatti la procedura viene gestita totalmente online e bastano circa 15 minuti per compilare i form e l’invio dei documenti dedicati.

Prima di procedere all’apertura del conto devi avere con te: carta d’identità (in caso di società anche dei soci oltre che dell’amministratore) e tessera sanitaria.

Naturalmente durante l’iscrizione dovrai indicare il numero di partita IVA e la denominazione della società o ditta individuale. Entro 24 ore lavorative dalla richiesta si avrà la risposta per l’approvazione o meno del conto corrente.

Tipologia di gestione (homebanking, app)

Qonto è davvero semplice da gestire, infatti essendo un conto 100% online prevede semplicemente due mezzi per la sua gestione: da PC o da smartphone. Con l’app web si accedere dal computer a una dashboard completa per il controllo delle spese, esportazione documenti, e tutte le funzioni previste in base al piano siglato.

Anche dallo smartphone grazie all’app mobile per iOS e Android è possibile visualizzare tutte le impostazioni del proprio conto dai movimenti sino ai tool per la gestione monetaria della propria attività.

Affidabilità dell’istituto di credito

Qonto è una neo banca di origine francese, per questo motivo l’istituto è sottoposto alla vigilanza della Banca Nazionale di Francia.

Qonto è gestito insieme al gruppo bancario Crèdit Mutuel Arkèa e per questo motivo tutti i conti business e i fondi depositati al loro interno sono coperti dall’obbligatorio Fondo di Garanzia per i depositi e la risoluzione sino a 100 mila euro per ogni conto corrente.

Anche se il gruppo non è italiano questo gode di una buona stabilità in Francia, quindi è considerato affidabile grazie anche all’istituzione del fondo di garanzia per i suoi clienti.

Qonto: le opinioni

Qonto è un conto corrente online che è recentemente approdato nel nostro paese, nonostante ciò è stato considerato un’ottima soluzione già da 40 mila professionisti e aziende che hanno deciso di sottoscrivere un contratto con questa banca online.

I professionisti che stanno utilizzando i piani proposti da Qonto hanno espresso delle opinioni abbastanza positive. In particolar modo apprezzano la possibilità di gestire al meglio le spese aziendali e le relative rendicontazioni.

Inoltre, il conto corrente è considerato molto semplice da utilizzare grazie alle app web e per smartphone. L’unica piccola nota negativa di questo conto corrente è che non vi si può versare del contante.

Bene, la mia recensione di Qonto è terminata. Sei alla ricerca di un conto personale? Qui ho raccolto per te i migliori del momento!


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here