assicurazione capofamiglia, assicurazione capo famiglia




Hai sentito parlare dell’assicurazione capofamiglia, ma non sai in cosa consiste?

Oggi, voglio darti tutte le delucidazioni che possano chiarirti cos’è e come funziona l’assicurazione rc capofamiglia.

Ormai sono sempre di più coloro che vogliono proteggere la loro casa e famiglia e che vanno alla ricerca di una polizza che possa aiutarli in quest’intento. Tra le più richieste troviamo la polizza rc capofamiglia.

Adesso senza dilungarci oltre, vediamo insieme come funziona e quando conviene stipularla.

Assicurazione capofamiglia: cos’è e cosa copre?

L’assicurazione capofamiglia cosa copre?

La polizza capofamiglia è pensata appositamente per tutelare al meglio non solo il responsabile della famiglia ma anche tutti coloro che sono dipendenti da lui.

L’assicurazione capo famiglia, infatti è una polizza che copre per la precisione tutti i grandi o piccoli inconvenienti e incidenti che possono interessare la propria vita quotidiana.

Come abbiamo accennato, questa polizza copre sia i danni provocati o subiti dal capofamiglia ma anche da chi dipende e coabita con lui.

Nel primo caso, l’assicurazione è valida esclusivamente per i fatti colposi, mentre per chi coabita con l’assicurato valgono sia gli eventi colposi sia quelli dolosi.

L’assicurazione capofamiglia dunque copre:

  • I danni provocati a terzo in seguito a spargimento di acqua (ad esempio il rubinetto lasciato aperto);
  • I danni provocati da manutenzione ordinaria oppure dallo svolgimento di alcune attività domestiche;
  • Alcuni danneggiamenti a terzi che possono essere provocati da animali domestici o da sella;
  • Gli incidenti e danni che potrebbero essere causati dai propri figli a terze persone;
  • Incidenti e danni causati dal possesso e dall’uso di armi;
  • Incidenti e danni causati dal possesso oppure dall’uso di veicoli non soggetti all’obbligo di assicurazione;
  • Incidenti e danni causati a terzi da collaboratori domestici e similari;
  • I danni provocati a terzo in seguito ad incendio di un veicolo o altri beni di proprietà dell’assicurato;
  • Tutti i danni causati oppure che vengono subiti dal capofamiglia.

Oltre a tutte queste coperture, in base all’agenzia assicurativa con la quale si stipula la polizza ci sono delle opzioni accessorie alle quali si ha la possibilità di aderire o meno per ampliare la propria copertura assicurativa.

Quanto costa

La polizza capofamiglia è un’assicurazione che da poco sta iniziando a interessare anche coloro che vivono in Italia.

Questa polizza non prevede dei costi molto elevati, solitamente infatti si aggira tra i 50 e i 70 euro all’anno. Se si aggiunge alla polizza capofamiglia anche una per la protezione della casa, i costi non aumentano più di tanto, infatti si parla di circa un centinaio di euro all’anno.

Quando non viene corrisposto il risarcimento?

Il risarcimento danni della polizza capofamiglia avviene solo nel momento in cui quelli subiti o i danni creati dal capofamiglia o da qualcuno che vive con loro sono tra quelli previsti nel contratto assicurativo.

Il risarcimento non viene corrisposto invece nel momento in cui gli incidenti sono stati:

  • Causati volontariamente da un membro della famiglia (come gli atti vandalici);
  • Occorsi durante l’attività lavorativa;
  • Provocati dal possesso o dalla custodia di animali non domestici;
  • Provocati dal possesso o utilizzo di un’arma da caccia;
  • Provocati dalla circolazione di un’automobile;

Inoltre, non sono coperti i danni da furto.

Come si richiede

Per richiedere il risarcimento dell’assicurazione capofamiglia è necessario seguire sempre una specifica procedura. Questa prevede:

  • La segnalazione del sinistro
  • La descrizione della denuncia con una lettera da inviare all’assicurazione tramite raccomandata con ricevuta di ritorno
  • La lettera dev’essere inviata entro tre giorni da quando è avvenuto l’incidente

Dopo aver seguito questa procedura bisogna attendere la risposta e l’eventuale risarcimento corrisposto per il danno subito o causato. La compagnia in questi casi può scegliere se pagare l’indennizzo direttamente all’assicurato o al danneggiato in base alla situazione che si è andata a verificare e per la quale si è fatta richiesta di risarcimento.

Quale scegliere

Scegliere la polizza capofamiglia può instaurare un dubbio ossia: quale compagnia scegliere?

Non devi mai sottovalutare questa decisione, perché ogni agenzia di assicurazione ha un regolamento e propone dei contratti differenti nel campo della polizza capofamiglia.

Quindi per scegliere la migliora polizza la prima cosa che devi fare è utilizzare un comparatore online che permetta di visualizzare quali sono i costi previsti su base annuale per la stipula di questa polizza.

Dopo aver avuto una panoramica dei prezzi devi procedere a controllare i contratti e le condizioni previste da ogni assicurazione.

Per vedere i contratti proposti basta andare sul sito web della compagnia, dopodiché puoi visualizzare qual è l’offerta che ti offre il miglior rapporto tra il prezzo e la qualità.

Scegliere il prezzo più basso non è mai una buona idea, ma bisogna considerare sempre i costi rapportati anche al contratto offerto dall’agenzia assicurativa.

Inoltre, nel momento in cui hai deciso la compagnia alla quale affidarti, devi procedere anche a controllare accuratamente cosa propone il contratto prima di firmarlo e impegnarti con l’agenzia a un pagamento annuale.

Controlla anche le clausole d’estinzione, per capire cosa fare nel momento in cui desideri sospendere l’assicurazione capo famiglia.

Quando conviene stipulare l’assicurazione capo famiglia?

La polizza RC capofamiglia è un tipo di assicurazione che conviene praticamente a tutti coloro che hanno una casa e una famiglia, specialmente se si hanno dei figli e animali domestici.

Infatti, l’assicurazione capo famiglia permette di coprire tutti quei danni improvvisi che possono essere causati a terzi sia da te sia da un membro della tua famiglia.

Così non dovrai più sborsare dei soldi improvvisamente per un danno causato incidentalmente, ma sarà la tua assicurazione a pagare i danni direttamente a te oppure alla persona coinvolta nell’incidente.

Infine, bisogna considerare che questa polizza conviene perché gli incidenti domestici, una staccionata rotta a causa del cane, un vetro rotto per una pallonata, le infiltrazioni d’acqua ecc…possono essere avvenimenti frequenti che di solito ci si trova a pagare di tasca propria.

Invece, con una somma modica (infatti i prezzi non sono molto alti), si può evitare di uscire cifre molto più onerose nel caso in cui si verifichino alcuni di questi danni.

Naturalmente, l’assicurazione conviene principalmente a coloro che hanno una famiglia ampia e numerosa anziché a chi invece ha una famiglia molto ristretta composta solo da due conviventi senza figli e animali domestici.

Adesso che conosci la polizza capo famiglia non perderti le altre guide alle polizze per proteggere al meglio la tua famiglia e la tua abitazione. Le trovi tutte cliccando qui!


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here