banco di napoli conto corrente

Vorresti diventare un cliente del Banco di Napoli?

Ti capisco, si tratta pur sempre di una delle istituzione bancaria più antiche del paese, risalente addirittura al Banco della Pietà di Napoli del 1539.

Scopriamo insieme un pò di più di questo istituto bancario davvero antico.

La nascita del Banco di Napoli

Il Banco Nazionale di Napoli vede ufficialmente la luce nel 1794, tramite un decreto di Ferdinando IV di Borbone, il quale prevedeva l’unificazione degli otto istituti bancari presenti in città sotto, appunto, la nomea di Banco di Napoli.

Durante l’era napoleonica il re di Napoli Gioacchino Murat trasforma il Banco in una società per azioni fondando il Banco delle Due Sicilie. I moti del 1849 segnano il distaccamento delle agenzie siciliane che andranno successivamente a formare il Banco di Sicilia.

Con l’Unità d’Italia, nel 1861, l’istituto cambia ufficialmente il proprio nome in Banco di Napoli e negli anni comincia ad espandersi anche al di fuori del territorio meridionale con l’apertura delle prime filiali a Firenze, Roma e Milano.

Nel 1901 il Banco di Napoli attravera l’oceano Atlantico aprendo inizialmente un ufficio e, successivamente nel 1909, una vera e propria agenzia.

Gli anni della crisi

Durante la crisi del 1929, avrà un ruolo fondamentale nel salvataggio di molte banche del sud Italia e nel 1931 sarà a tutti gli effetti la prima fra le banche italiane.

Dal 1991 al 2002 il Banco di Napoli entrerà in un tunnel oscuro iniziata dalla disastrosa gestione di Ferdinando Ventriglia improntata ad una sopravvalutazione delle attività e ad sottovalutazione delle passività per non fornire al mercato alcun segnale di rischio.

I vari tentativi di salvataggio effettuati negli anni a venire vedranno il Banco acquistato da una cordata composta dalla Banca Nazionale del Lavoro e dall’Istituto Nazionale delle Assicurazioni.

Il Banco oggi

E adesso ho delle brutte notizie per te, mio caro amico risparmiatore che tanto vorresti aprire un conto corrente Banco di Napoli: dal 2002 il Banco è stato inglobato all’interno del gruppo Sanpaolo IMI ed è diventato a tutti gli effetti Sanpaolo Banco di Napoli, quindi qualora volessi diventare un cliente del Banco di Napoli sarai costretto a rivolgerti alla banca Intesa Sanpaolo.

Vuoi scoprire cosa ha da offrirti banca Intesa? Ecco i prodotti Intesa Sanpaolo che ho già recensito per te:

Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here