conto corrente postale
data-full-width-responsive="true">



Una delle alternative al conto corrente bancario è il conto corrente postale, prodotto da sempre scelto da moltissime persone soprattutto a causa della capillarità degli uffici postali, presenti più o meno su tutto il territorio italiano.


Scopri i 5 Conti Corrente in Promozione oggi.


Se stai cercando un conto corrente devi assolutamente vedere la mia selezione dei migliori conti in offerta questo mese.

Clicca qui per scoprire il migliore conto per le tue esigenze.

Scopri i migliori Conti Corrente


La prima cosa da dire è che, dal punto di vista delle funzionalità, il conto corrente di Poste Italiane non differisce molto da quello di altre banche in quanto, essendo dotato di IBAN italiano, consente allo stesso modo di:

  • Accreditare lo stipendio o la pensione;
  • Domiciliare le utenze per pagare le bollette;
  • Prelevare contanti e fare spese con la tua carta di debito BancoPosta;
  • Usare la carta di credito BancoPosta per pagare tra un mese gli acquisti di oggi, nei negozi e su Internet;
  • Richiedere una riserva di denaro per coprire momentanee indisponibilità con il Fido BancoPosta.

Ora, se ti chiedi se questa soluzione possa fare o meno al caso tuo, ti consiglio di andare a leggere subito i paragrafi che seguono.

Varianti e costi del conto corrente postale

A differenza di quello di altre banche, il conto corrente postale non ammette moltissime varianti. Di fatto, possiamo dire che esistono due varianti principali: il conto base di Poste Italiane e il conto Banco Posta.

Le condizioni del conto base sono le seguenti:

  • Canone annuale pari a 30,99 € (2,59 al mese) con l’eccezione dei clienti con ISEE inferiore a 11.600 euro, per i quali il canone è gratuito e non è prevista l’applicazione dell’imposta di bollo dovuta per legge;
  • 6 operazioni di prelievo direttamente allo sportello;
  • Prelievo illimitato presso gli ATM del gruppo;
  • 12 prelievi annuali su ATM di altri gruppi bancari;
  • Un totale di 36 bonifici tra ricevuti ed emessi;
  • 12 pagamenti attraverso bonifico bancario;
  • 12 versamenti contanti o versamento assegni;
  • Pagamenti illimitati tramite carta di debito.

Del conto base esiste anche la versione pensionati, rivolta ai titolari di trattamenti pensionistici fino all’importo lordo annuo di 18.000 €. Anche questa versione prevede un canone annuale gratuito, alcune tipologie di servizi e un numero fisso di operazioni.

Per quanto riguarda invece il conto Bancoposta, è il prodotto principe per quanto riguarda i conti corrente di Poste Italiane. Potrà soddisfare le tue esigenze? Vediamo le sue caratteristiche nel dettaglio:

  • Canone mensile di 6 euro (per i conti aperti dal 10 gennaio 2019 è possibile ridurre il canone mensile del conto grazie all’accredito dello stipendio o della pensione o alla media mensile dei saldi presenti sul conto. In particolare: 1 € di sconto per l’accredito e per saldi uguali o superiori a 5 mila €, per in totale di 2 € di sconto in presenza di entrambi i requisiti);
  • Prelievi gratuiti presso gli atm di Poste Italiane, mentre quelli presso altri gruppi costeranno 1,75 euro;
  • Carta BancoPosta inclusa;
  • App BancoPosta inclusa;
  • Su richiesta un carnet d’assegni gratuiti;
  • Sconti su spesa e carburante se pagherai con la tua carta BancoPosta presso gli esercizi convenzionati.

Plus

Il Conto BancoPosta include la carta di debito Carta BancoPosta per ogni intestatario, servizi di Internet e Mobile Banking, Notifiche – informative e alert e, se richiesto, un carnet di assegni incluso nel canone annuale.

Inoltre puoi sempre arricchire il tuo conto scegliendo tra un’offerta completa di prodotti e servizi: dai prodotti transazionali ai prodotti di finanziamento, dalle polizze assicurative ai prodotti di risparmio e investimento.

Altri costi

Sul costo conto corrente postale, oltre le commissioni previste per i prelievi da sportelli non aderenti al circuito PI, grava anche un’imposta di bollo annuale di 34,20 € prevista per legge.

Target: a chi si rivolge

Tutti possono aprire un conto corrente postale a patto di aver compiuto la maggiore età e di non essere falliti o protestati.

Come aprire il conto corrente postale

Forse ora sarai curioso di sapere come aprire conto corrente postale.

Sono spiacente  ma devo avvertirti che sarai costretto a recarti di persona in uno dei 13 mila uffici postali in tutta Italia. Ricorda ovviamente di portare con te documento di riconoscimento e il codice fiscale.

Tipologia di gestione (homebanking, app)

Il conto corrente BancoPosta è interamente gestibile online sia da desktop che da mobile.

Per la gestione da mobile, è disponibile un’applicazione gratuita, l’App BancoPosta, che permette di fare tutte le operazioni previste in modalità Internet Banking, come ad esempio controllare il saldo e la lista dei movimenti ed effettuare bonifici e pagamenti vari.

Affidabilità dell’istituto di credito

Conto Banco Posta è erogato da Poste Italiane, società che come già sai si occupa della gestione del servizio postale nel nostro paese.

Nonostante da allora oggi Poste Italiane non abbia vissuto sempre tempi facili negli ultimi anni, e in particolare quando dal 2015 la società è stata quotata in Borsa, si sono fatti registrare numerosi progressi.

A conferma, non solo il fatturato positivo e sempre in crescita, ma anche i dati relativi alla solidità bancaria. Il cet1 ratio di Poste Italiane è infatti pari a 16,9%, quando la BCE ha stabilito come soglia di allerta un cet1 pari all’8%.

Ma non è tutto. Nella classifica Global 500 redatta dall’agenzia Brand Finance, Poste Italiane è stata una delle poche aziende italiane ad aver l’onore di essere stata inserita al suo interno, ricevendo addirittura un rating “AAA”, ulteriore dimostrazione di un’ottima solidità finanziaria.

Se vuoi sapere di più circa Poste Italiane leggi qui la recensione completa.

Conto corrente postale: le opinioni

Su Poste Italiane nel tempo è stato detto di tutto e i giudizi non sono stati sempre rosei.

Ma veniamo al conto corrente Poste Italiane costi.

Su questo punto, purtroppo, non posso che sottolineare come i prezzi non siano per niente in linea con quelli della concorrenza!

L’esempio più eclatante riguarda il prelievo allo sportello: se un correntista di Poste Italiane vuole infatti prelevare da un bancomat appartenente ad un altro circuito, sarà costretto a pagare una commissione di 1,75 €!

Anche sui servizi di assistenza il giudizio non è fra i migliori: nelle recensioni online gli utenti si lamentano spesso dei tempi biblici necessari per la consegna dei documenti e anche l’app talvolta non è stata in grado di garantire lo svolgimento delle funzioni a causa di blocchi.

Sei alla ricerca di un conto corrente più conveniente? Qui ho selezionato per te le migliori offerte del momento!


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here