data-full-width-responsive="true">



Passati pochi giorni dopo la decisione dell’amministrazione del Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, Huawei è stato inserito all’interno di una blacklist commerciale. La prima conseguenza di questa problematica è stata vista a partire da oggi, quando secondo alcune voci, Google stia pensando di richiedere la sospensione di qualunque rapporto commerciale con l’azienda cinese, in questo modo ha mandato in frantumi degli accordi milionari. L’azione avrà una portata enorme e potrebbe sconvolgere il mercato degli smartphone. 

La possibile decisione di Google

Secondo delle fonti molto vicine a Mountain View, mancano ancora infatti delle conferme ufficiali, l’idea di Google è quella di interrompere in qualunque momento i rapporti con Huawei. Così l’azienda di Shenzhen deve pensare a un piano B e correre ai ripari. Intanto, anche le aziende USA produttrici di microchip e chip da Intel a Qualcomm, da Broadcom a Xiling, si sono adeguate a ciò che è stato dettato dall’amministrazione americana e hanno interrotto i rapporti con Huawei.

Rischi sempre più evidenti per Huawei

Huawei al momento si posiziona sul mercato come il secondo produttore di smartphone, tra i più importanti del mondo, dopo Samsung. Huawei produce diversi device del macrocosmo Android e del sistema operativo Google. Google inoltre ha diversi accordi commerciali con quest’azienda che tiene in piedi questo rapporto.

Android è un sistema open source e le versioni del sistema operati come applicazioni del mondo Google quali Maps, Gmail, Chrome e Youtube, sono frutti di accordi tra le aziende produttrici di smartphone e Google. Gli accordi prevedono un numero di entrate non indifferente, infatti questo viene pagato per ogni licenza che vende ad un’azienda nel campo informatico. La decisione d’interrompere un rapporto commerciale con Huawei potrebbe avere delle forti ripercussioni e anche uno tsunami nel settore del tech.


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Silvia Faenza
Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dopo la laurea, inizia il suo percorso all'interno di un'agenzia di Marketing farmaceutico, approdando l'anno dopo nel mondo della scrittura e dell'editing per il web. Dal 2015 si occupa della gestione dei contenuti in ambito business e personal finance. Scopri di più sulla redazione qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here