Hype o N26, hype vs n26
data-full-width-responsive="true">



Hype o N26?

Se stai cercando uno strumento di pagamento che abbia tutte le funzionalità di un conto corrente, ma a costi decisamente ridotti allora questi due prodotti potrebbero davvero fare al caso tuo. Ma come scegliere fra le due la carta adatta a te?

In questo articolo ti illustrerò caratteristiche e differenze di due prodotti piuttosto interessanti di questa categoria: la carta prepagata con IBAN di Banca Sella Hype e N26, conto corrente digitale con carta proposto dall’istituto di credito omonimo che opera esclusivamente attraverso le sue piattaforme online su smartphone:

Scopriamo quindi insieme nelle righe che seguono quale dei due prodotti, Hype o N26, può fare al caso tuo!

Hype vs N26: caratteristiche e differenze

Inizio innanzitutto col dire che entrambe le carte operano attraverso il circuito Mastercard. Questo vuol dire che possono essere utilizzate in tutti i negozi che accettano pagamenti in questo circuito e per fare prelievi agli sportelli che operano sul circuito Maestro.

Sempre per questo motivo, entrambe utilizzano la modalità di pagamento contactless e hanno elevati standard di sicurezza per quanto riguarda le transazioni online.

Infine, sempre per parlare dei punti di contatto, sia la carta Hype che N26  possono essere gestite totalmente dallo smartphone, scaricando un’App gratuita disponibile sia per iOS che per Android.

Hype

Veniamo ora alle principali differenze. Hype è, a tutti gli effetti, una carta ricaricabile con IBAN, o carta conto, gestita da Banca Sella. Con questo tipo di carta puoi dunque:

  • Ritirare denaro contante agli ATM
  • Pagare in qualunque attività commerciale tramite POS
  • Effettuare e ricevere bonifici

Richiedi Subito Hype

N26

N26 invece si presenta innanzitutto come un conto corrente per smartphone. Ti consente infatti di:

  • Inviare bonifici in tutta Europa
  • Prelevare contanti da qualunque bancomat
  • Effettuare pagamenti online e in negozio grazie alla carta di debito Mastercard ad esso collegata.

Infine, un’altra differenza Hype Vs N26 è che quest’ultima permette di effettuare pagamenti e transazioni anche all’estero, quindi è ideale per chi viaggia molto per lavoro, ha bisogno di fare spesso transazioni internazionali e di effettuare prelievi in tutto il mondo.

Richiedi Subito N26

Carta Hype, invece, è un servizio pensato per chi ha bisogno di operatività minima e non vuole spendere molto per il suo conto in banca. Non dispone infatti di alcuni tipo di servizio “avanzato” come deposito titoli, fido bancario, etc. ed ha una funzionalità ridotta anche per quanto riguarda le operazioni da fare all’estero.

Hype o N26: costi e commissioni

Passiamo ora al confronto Hype Vs N26 dal punto di vista dei costi. Partiamo con l’analizzare subito canoni e commissioni di Carta Hype.

I costi di Hype

La prima cosa da dire è che ne esistono due versioni, Start e Plus.

Nel caso di Carta Hype Start, il canone annuo è gratuito, mentre Hype Plus ti costerà meno di un caffè al mese (1 €). Non sono previsti costi, invece, per quanto riguarda l’emissione e l’invio della carta.

Per quanto riguarda invece le commissioni, è bene sapere che mentre sia per Hype Start che per Hype Plus non è prevista alcune commissione né per i bonifici né per i prelievi sia allo sportello che in filiale, ma si pagano solo le ricariche relative alla carta (0,9 € a ricarica circa).

Anche le ricariche comunque possono essere azzerate se effettuate con bonifico da un conto Banca Sella oppure in contanti presso una filiale della banca.

I costi di N26

Ben diversi invece i costi di N26. Anche in questo caso, si tratta di un prodotto che presenta diverse varianti, ciascuna con una propria linea di costo. Ecco quali sono (non considerando però la versione Business che prevede a sua volta altre varianti):

  • Conto e carta N26 “Base”: qui, proprio come nel caso di Hype, non sono previste spese di apertura, canone mensile e commissioni sui bonifici e sui prelievi;
  • Conto e carta N26 “Black”: questa variante ha un costo mensile di 5,90 euro al mese. Il costo però è dovuto a un particolare servizio offerto dalla banca, ossia un’assicurazione che ti copre in caso di smarrimento bagagli, furto cellulare e durante i tuoi acquisti;
  • Conto e carta N26 “Metal”: il canone mensile da corrispondere è pari a ben 14,90 euro al mese, che include tutte le protezioni precedenti e anche il furto ATM.

Diamo ora un’occhiata alle modalità di registrazione e ricarica dei due prodotti.

Registrazione e ricarica

Trattandosi in entrambi i casi di conti online, richiedere la carta è davvero semplice.

Per richiedere Hype tutto quello che devi fare è andare sul sito e fornire tutti i dati richiesti per procedere alla registrazione. Dopo pochi giorni, la carta ti sarà inviata all’indirizzo fornito.

Per quanto riguarda Hype, il processo di attivazione sarà completo solo dopo aver effettuato la prima ricarica utilizzando l’App gratuita collegata.

Richiedi Subito Hype

Essendo un conto online N26 è richiedibile online cliccando qui. L’iter di attivazione è brevissimo: ti basterà un selfie e avere a portata di mano il tuo smartphone, il tuo documento di riconoscimento e il codice fiscale.

Per N26, trattandosi di una carta che è collegata ad un conto online, non è richiesto di effettuare ricariche, ma sarà necessario avere effettuare un versamento minimo sul conto prima di iniziare ad utilizzare la carta.

Per trasferire denaro sul tuo conto N26 puoi utilizzare tranquillamente un bonifico SEPA, oppure utilizzate le funzioni Cash26 o MoneyBeam, funzionalità quest’ultima che consente di inviare, ricevere e richiedere denaro in tempo reale ad altri clienti N26.

Richiedi Subito N26

Un ultimo aspetto da considerate per quanto riguarda il confronto Hype N26 qual è meglio riguarda l’età dei suoi sottoscrittori: N26 infatti può essere attivata solo da chi ha più di 18 anni, mentre Hype è attivabile anche da minorenni sia pure col consenso dei genitori.

Per avere infine un quadro il più completo possibile delle due carte conto non ci resta quindi che andare a vedere i limiti di utilizzo.

Hype o N26: limiti di utilizzo

I limiti di Hype

Come ho già anticipato Carta Hype è una carta a funzionalità ridotte, quindi i suoi limiti di utilizzo, soprattutto nella versione “Start” sono effettivamente molto stringenti:

  • Importo massimo ricaricabile con singola ricarica via carta: 250 euro
  • Importo massimo di ricarica in un giorno via carta: 500 euro
  • Importo massimo di ricarica su 24 ore (tutti i metodi): 1000 euro
  • Importo massimo ricarica mensile: 2.500 euro
  • Importo massimo ricarica annuale: 2.500 euro
  • Importo massimo di spesa in singola operazione: 999 euro
  • Massimale su carta: 2500 euro
  • Limite prelievo da ATM (sia di Banca Sella, sia da altri ATM): 250 euro al giorno
  • Limite prelievo mensile da ATM: 1000 euro

Con Carta Hype Plus i massimali iniziano a farsi più interessanti:

  • Importo massimo di ricarica su 24 ore (tutti i metodi): 10.000 euro
  • Importo massimo ricarica mensile: 20.000 euro
  • Importo massimo ricarica annuale: 50.000 euro
  • Importo massimo di spesa in singola operazione: totale disponibile sulla carta
  • Massimale su carta: 50.000 euro
  • Limite prelievo da ATM (sia di Banca Sella, sia da altri ATM): 1000 euro al giorno
  • Limite prelievo mensile da ATM: 1000 euro

I limiti di N26

Di tutt’altro genere l’operatività di Carta N26. Anche nella versione “base” i limiti massimi giornalieri (importo totale entro le 24 ore) per i pagamenti con carta sono:

  • Prelievi bancomat: 2.500 € (o €400 in Togo, Congo, Benin, Costa d’Avorio, Kenya, Cameroon, Nigeria, Senegal e Algeria)
  • Pagamenti in negozio o online: 5.000 €

I limiti massimi giornalieri (nell’arco di 24 ore) per i bonifici bancari sono:

  • MoneyBeam a clienti N26: 1.000 €
  • Bonifici in uscita: 50.000 €
  • Bonifici in entrata: Nessun limite

I limiti massimi mensili (importo totale) per le transazioni con la carta sono invece di 20.000 € (oppure 10.000 € per i prelievi bancomat di clienti che hanno aperto il loro conto in Francia). Il plafond annuale è illimitato.

Hype o N26: quale scegliere?

A conti fatti, quindi, meglio Hype o N26? La risposta non può che essere: “dipende”.

Di sicuro Hype di Banca Sella è un prodotto versatile che consente di usufruire delle funzioni minime di un conto corrente ai costi davvero accessibili di una ricaricabile. Tuttavia, come abbiamo visto, ha un’operatività piuttosto ridotta (2.500 € di massimale annuo la versione Start, 50.000 € la versione Plus).

Al contrario, N26 ha sicuramente funzionalità più ampie, può essere usata senza problemi anche all’estero ma presenta decisamente costi più elevati, a partire dalle 25€ previste per l’invio stesso della carta.

Ora che siamo al “rush finale” nel confronto fra le due carte, ecco un motivo in più per acquistare o l’una o l’altra:

  • Un motivo in più per richiedere Hype: è una delle poche carte per minorenni in quanto può essere intestata anche ad una persona che non ha ancora compiuto la maggiore età con il consenso dei genitori;

Richiedi Subito Hype

  • Un motivo in più per richiedere N26: con questa carta hai la piena operatività anche per le tue transazioni all’estero. Ricorda però che sui bonifici con valuta estera applica lo 1,7% di commissione.

Richiedi Subito N26

Ora che sei arrivato alla fine dell’articolo, hai deciso quale delle due carte, Hype o N26, fa per te? Se ancora non hai trovato la carta prepagata zero spese corri a leggere la nostra Guida alle migliori carte prepagate gratis disponibili sul mercato.


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here