N26 vs Revolut
data-full-width-responsive="true">



N26 vs Revolut: quale scegliere? Sei indeciso fra quale di queste due conti sottoscrivere? Allora questo articolo sembra scritto proprio per te!

Indubbiamente si tratta i strumenti finanziari con caratteristiche molto simili ma che presentano anche alcune differenze.

Scopriamo quale dei due prodotti, Revolut o N26, può fare al caso tuo!

N26 vs Revolut: caratteristiche e differenze

La prima cosa da dire è che si tratta, in entrambi i casi, di conti correnti online che danno la possibilità di abbinare gratuitamente una carta di credito/ debito.

Sia il conto Revolut che il conto N26 sono inoltre gestiti dalle banche online omonime con sede rispettivamente a Londra e in Germania, mentre le carte collegate operano tutte e due attraverso il circuito Mastercard.

Sempre per parlare dei punti di contatto Revolut vs N26, trattandosi di prodotti finanziari di tipo digitale, è inevitabile che possano essere gestite totalmente dallo smartphone, scaricando un’App gratuita disponibile sia per iOS che per Android.

Tuttavia, quella che possiamo considerare come la caratteristica che maggiormente accomuna questi due conti corrente online è il fatto che entrambi possono essere utilizzati comodamente anche per le transazioni economiche in valuta estera.

N26

Con N26 invece puoi:

  • Inviare bonifici in tutta Europa;
  • Inviare bonifici internazionali in 19 monete differenti;
  • Prelevare contanti da qualunque bancomat in tutto il mondo. In questo caso è prevista però una commissione dell’1,7% per il prelievo in moneta estera (diversa dall’euro).

Queste caratteristiche fanno sì che entrambi i prodotti siano consigliabili a persone che viaggiano spesso all’estero o hanno bisogno di fare transazione in valuta estera.

>> Richiedi N26 <<

Revolut

Revolut può infatti essere considerato a tutti gli effetti come un conto multivaluta che consente di:

  • Eseguire trasferimenti di denaro e pagamenti sia con conto corrente che con la carta in tutto il mondo;
  • Cambiare valuta al tasso interbancario e senza commissioni fino a 6.000 € al mese. Il cambio da una valuta all’altra avviene in modo istantaneo utilizzando lo stesso tasso utilizzato dalle banche nelle operazioni di cambio valuta.

Inoltre, al conto Revolut è possibile associare anche più carte, sia reali che virtuali. Il numero di carte associabili collegabili al conto è 3 nel caso di carte reali e 5 nel caso di carte virtuali.

Ogni carta, che può essere facilmente richiesta tramite la sezione “cards” dell’app, ha un costo di circa 5,99 € compresa la spedizione. Anche il pin per l’utilizzo della carta verrà rilasciato all’interno dell’applicazione.

Per quanto riguarda le carte virtuali usa e getta, utilizzabili solo per acquisti online, possono essere richieste solo da chi ha un account Revolut Premium.

Passiamo ora ad analizzare costi e commissioni N26 vs Revolut. Anche qui infatti vi sono delle analogie, in quanto le due carte sono disponibili entrambe in tre versioni differenti, con tre profili di costo differenti. Vediamoli subito nel dettaglio.

N26 vs Revolut: costi e commissioni

Partiamo con l’analizzare subito canoni e commissioni di N26 nella versione “Base”, “You” e “Metal”:

  • Conto e carta N26 “Base”: è la versione più economica in cui non sono previste spese di apertura, canone mensile e commissioni sui bonifici e sui prelievi;
  • Conto e carta N26 “You”: questa variante ha un costo mensile di 9,90 euro al mese. Il costo però è dovuto a un particolare servizio offerto dalla banca, ossia un’assicurazione che ti copre in caso di smarrimento bagagli e durante i tuoi acquisti;
  • Conto e carta N26 “Metal”: il canone mensile da corrispondere è pari a ben 16,90 euro al mese, che include tutte le protezioni precedenti e anche il furto da ATM.

Diamo ora un’occhiata ai costi di Revolut “Standard”, “Premium” e “Metal”:

  • Il conto Standard, proprio come nel caso di N26 “Base”, è completamente gratuito. Si pagano solo 5,99 € per la richiesta e l’attivazione della carta (e per ogni carta aggiuntiva);
  • Il conto “Premium” ha un costo di 7,99 € al mese ma sono previsti sconti se paghi il canone mensile in anticipo. Compresi nel canone ci sono assicurazione medica internazionale, assicurazione per ritardi su volo e bagagli, consegna espresso/prioritaria globale, assistenza clienti prioritaria, accesso immediato a 5 criptovalute, carta premium con design esclusivi, possibilità di richiedere carte virtuali usa e getta;
  • Il conto “Metal” ha un costo di 13,99 € al mese e, oltre tutti i benefit previsti per il conto Standard e Premium, consente anche di avere fino allo 0,1% di Cashback in Europa e fino al 1% fuori dall’Europa, su ogni pagamento fatto con carta e servizio Concierge esclusivo.

Tutto chiaro per quanto riguarda i costi N26 Vs Revolut? Vediamo ora le modalità di registrazione e ricarica dei due prodotti.

Registrazione e ricarica

Trattandosi in entrambi i casi di conti online, le modalità di registrazione sono davvero semplici.

Come aprire un conto N26

Per N26 la procedura di apertura del conto è molto semplice: ti basteranno davvero solo 8 minuti! Tutto quello che devi fare è andare sul sito e cliccare su Apri il Conto.

Il sito ti condurrà ad una pagina per la registrazione del conto corrente. Dovrai semplicemente inserire i tuoi dati, confermare la tua identità e in pochi minuti questo verrà confermato e aperto.

La carta arriverà a casa tua in pochi giorni a costo zero. Dopodiché potrai gestire ogni transazione, direttamente dal tuo smartphone Android o iOS.

Non è richiesto di effettuare ricariche, ma sarà necessario avere effettuare un versamento minimo sul conto prima di iniziare ad utilizzare la carta. Per trasferire denaro sul tuo conto N26 puoi utilizzare tranquillamente un bonifico SEPA, oppure utilizzate le funzioni Cash26 o MoneyBeam, funzionalità quest’ultima che consente di inviare, ricevere e richiedere denaro in tempo reale ad altri clienti N26.

>> Richiedi N26 <<

Come aprire un conto Revolut

Per aprire conto Revolut occorre, come prima cosa, scaricare l’Applicazione gratuita dal sito oppure da Google Play o App Store.

Passando dal sito internet, ti sarà richiesto semplicemente di inserire il tuo numero cellulare, dopodiché ti sarà inviato un SMS con un link da cui scaricare l’App.

La prima volta che ti connetterai al servizio, ti sarà inoltre richiesto di scegliere un codice di accesso personale e di inserire nome e cognome, indirizzo, codice postale, città, regione e nazione di residenza e la tua e-mail. Perché però il conto diventi davvero operativo sarà necessario caricarvi almeno 10 €.

La ricarica può avvenire sia tramite carta di credito sia con bonifico Google Pay. Da sottolineare che la prima carica può avvenire solo nella valuta del conto, cioè del paese in cui hai dichiarato di risiedere.

Per tutti i successivi accessi, qualora tu ti fossi sloggato, avrai bisogno di ricevere prima un codice segreto via sms con cui riaccedere.

Per avere infine un quadro il più completo possibile delle due carte non ci resta quindi che andare a vedere i limiti di utilizzo.

Limiti di utilizzo

Passiamo per primi in rassegna i limiti di carta N26. Nella versione “base” i limiti massimi giornalieri (importo totale entro le 24 ore) per i pagamenti con carta sono:

  • Prelievi bancomat: 2.500 € (o €400 in Togo, Congo, Benin, Costa d’Avorio, Kenya, Camerun, Nigeria, Senegal e Algeria)
  • Pagamenti in negozio o online: 5.000 €

I limiti massimi giornalieri (nell’arco di 24 ore) per i bonifici bancari sono:

  • MoneyBeam a clienti N26: 1.000 €
  • Bonifici in uscita: 50.000 €
  • Bonifici in entrata: Nessun limite

I limiti massimi mensili (importo totale) per le transazioni con la carta sono invece di 20.000 € (oppure 10.000 € per i prelievi bancomat di clienti che hanno aperto il loro conto in Francia). Il plafond annuale è illimitato.

E per quello che concerne i limiti della carta conto Revolut? Scopriamoli subito:

  • Spese con carta illimitate;
  • Limite prelievi da bancomat senza commissioni fino a € 200 (€ 400 per la versione “Premium”);
  • Cambio senza commissioni fino a 6.000 € al mese (illimitato per la versione “Premium”);
  • Plafond mensile illimitato.

Quale scegliere fra N26 o Revolut?

Ora che sai tutto quello che c’è sapere su conto Revolut e N26, qual è meglio?  La risposta richiede di fare qualche considerazione in più.

Entrambi i prodotti sono rivolti a coloro che hanno bisogno di fare transazioni con l’estero e/o viaggiano spesso in paesi stranieri. Hanno un’operatività tutto sommato ampia per essere dei conti “zero spese” almeno nella versione base.

Entrambi infine non sono attivabili da minori, quindi se cerchi un conto o una carta per tuo figlio che non ha ancora compiuto 18 anni dovrai cercare altrove (per cominciare dai un’occhiata alla mia Lista Completa di Tutte le Carte Prepagate per Minorenni Disponibili).

Per concludere, ecco un motivo in più per adottare conto Revolut oppure N26:

  • Un motivo in più per attivare N26: la carta è attiva da subito, è sufficiente che sia presente una somma minima sul conto senza il bisogno di effettuare ricariche. In più grazie al servizio CASH26, puoi prelevare e depositare denaro gratis sul tuo conto direttamente alle casse del supermercato.
  • Un motivo in più per attivare Revolut: nella versione Premium ti permette di avere fino a 3 carte di credito fisiche e 5 virtuali; in più, cosa non da poco, il cambio in valuta estera avviene al tasso interbancario e senza commissioni;

Sei riuscito a farti un’idea di quale conto/ carta scegliere fra Revolut o N26? Se nessuna delle due ti avesse ancora convinto, ti consiglio di andare subito a leggere la mia Guida ai migliori conti gratis disponibili sul mercato.


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here