prestito con cambiali, prestiti cambializzati

Stai cercando di ottenere un prestito ma non ci riesci con le opzioni tradizionali e cerchi notizie sui prestiti cambializzati?

A volte anche una rata pagata in ritardo o il mancato pagamento di una bolletta non ti permettono di ottenere un prestito dalle finanziarie tradizionali. Per questo motivo adesso stai vagliando la possibilità di chiedere un prestito con cambiali?

I prestiti con cambiali spesso sono più accessibili e vengono dati, in alcuni casi, anche a chi è protestato o non presenta una busta paga e ai lavoratori autonomi.

Richiedere dei prestiti cambializzati non è semplice come può sembrare e sono poche le banche o finanziarie che offrono questa possibilità.

Spesso il prestito con cambiali anche se è tra quelli più veloci è anche tra i meno offerti, ma non ti scoraggiare! Scopri con me come e chi eroga i prestiti cambializzati!

Cosa sono i prestiti cambializzati?

I prestiti con cambiali vengono definiti come finanziamenti non finalizzati. Cosa vuol dire? Semplice, nessuno ti chiederà perché ti servono i soldi, come invece succede quando fai la richiesta di un prestito personale.

I prestiti cambializzati veloci vengono erogati in poco tempo e devono essere pagati attraverso le cambiali. Le cambiali sono un titolo esecutivo, questi dunque rappresentano un’assicurazione per l’ente finanziario o il privato che ti ha concesso il prestito.

Infatti, con queste il creditore potrà richiedere il pignoramento dei beni del debitore nel momento in cui non si paghi la rata mensile concordata.

Quando ti viene erogato un prestito cambializzato, dovrai compilare le cambiali, che rappresenteranno le rate da pagare per tutta la durata del finanziamento.

Le cambiali possono essere emesse in forma di pagherò o di tratte, queste devono essere compilate correttamente e bisogna indicare quale sia la banca d’appoggio per il pagamento del debito.

I prestiti cambializzati prevedono l’erogazione di una somma che può oscillare tra i 2.500 euro e i 50 mila euro, con una durata massima di rimborso pari a 10 anni.

Le cambiali devono essere pagate in tempo, altrimenti si rischia il pignoramento dei propri beni. I prestiti con cambiali possono essere erogati da banche, finanziarie e privati e questi prevedono rate mensili con tassi d’interesse, che devono essere applicati nei limiti del tasso di usura.

Il tasso di usura viene stabilito dallo Stato e tutti coloro che erogano un prestito che siano banche, finanziarie o privati devono attenersi.

Quindi prima di firmare un prestito con cambiali controlla sempre che il tasso d’interesse previsto sia nei limiti concessi dallo Stato italiano.

A chi si rivolgono i prestiti cambializzati?

Puoi richiedere un prestito cambializzato? Forse è questa la domanda che ti stai ponendo in questo momento. Quindi vediamo insieme chi può accedere a questa forma di finanziamento!

In genere i prestiti con le cambiali possono essere richiesti da:

  • Tutti i lavoratori dipendenti possono richiedere un prestito cambializzato ponendo come garanzia il proprio TFR. Questa garanzia è richiesta nel caso si perda il lavoro. Il TFR potrà essere posto a garanzia solo se non è stato già impiegato per il pagamento di una pensione complementare.
  • I lavoratori autonomi o i liberi professionisti possono richiedere un prestito con le cambiali solo se sottoscrivono anche un’assicurazione sulla vita.
  • I pensionati che presentano il certificato dell’assegno pensionistico dell’Inps o di un altro ente afferente.
  • I neoassunti, a differenza di quanto succede con i normali prestiti personali, possono richiedere un prestito cambializzato.

In questo caso però c’è bisogno anche della firma di un garante che possa ripagare il debito, in caso d’insolvenza o di licenziamento.

Il garante è colui che si assume la responsabilità di pagare il debito residuo nel caso in cui l’intestatario del debito non sia più in grado di pagare le cambiali mensili.

Il garante è una figura che viene richiesta spesso per i prestiti cambializzati specie se non si hanno tutte le credenziali finanziare per accedere al finanziamento.

I prestiti con le cambiali sono concessi solo a coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e i 70 anni. In alcuni casi eccezionali, alcune finanziarie concedono un prestito anche a chi ha più di 70 anni.

Prestiti cambializzati a protestati, cattivi pagatori o senza busta paga

Nella maggior parte dei casi si chiede un prestito con le cambiali quando non si riesce ad accedere alle normali forme di finanziamento. Per questo motivo sono in molti a chiedersi se c’è la possibilità di ottenere prestiti cambializzati senza busta paga, se si è protestati o un cattivo pagatore.

I prestiti per cattivi pagatori o i prestiti cambializzati a protestati sono difficili da ottenere. Infatti, anche chi offre prestiti anche per cattivi pagatori di solito richiede una garanzia finanziaria esterna, ossia quella di un garante.

Lo stesso vale per chi chiede un prestito senza busta paga deve avere una garanzia da parte di una figura che possa essere considerata affidabile dall’Istituto bancario, ente finanziario o privato.prestiti cambializzati, prestito per cattivi pagatori

In alcuni casi rari, se si ha una storia creditizia non sicura come ad esempio un assegno protestato, il mancato pagamento di una fattura, oppure il ritardo del pagamento di una sola rata di un vecchio finanziamento, si potrebbe ottenere comunque un prestito cambializzato senza garante.

Questo è possibile solo se si ha un lavoro stabile e se la situazione finanziaria negli ultimi anni risulta sicura.

La scelta di erogare o meno un prestito cambializzato è a discrezione dell’istituto di credito, quindi non c’è nessuna legge che impone a un privato o a una finanziaria di dare un prestito a protestati, cattivi pagatori o a chi è senza busta paga.

Se sei un cattivo pagatore potresti provare a chiedere i prestiti cambializzati a domicilio. Questi prevedono l’invio della somma richiesta attraverso un assegno circolare che arriva direttamente a casa tua, dopo aver fatto la richiesta di finanziamento.

Questa forma di prestito può essere richiesta agli enti finanziari online o ai privati ma prevede in ogni caso il pagamento del prestito tramite cambiali. Inoltre, l’ente che ti ha erogato il prestito potrebbe richiedere l’iscrizione di un’ipoteca sulla casa, per assicurarsi l’assolvimento del debito.

Se sei protestato e non riesci a ottenere un prestito cambializzato da banche e finanziarie, potresti scegliere di chiedere un prestito tra privati. Questo è molto rischioso e difficile da ottenere.

La prima difficoltà risiede nel trovare un privato che voglia concederti un prestito con cambiali, la seconda sta nel rischio di incappare in una truffa.

Qualora dovessi chiedere un prestito a un privato dovresti affidarti a una persona che conosci, e che non eroga prestiti in modo continuativo (dato che questa sarebbe un’attività illegale).

Potresti dunque richiedere il prestito a un amico o un parente, e fornire le cambiali per assicurare la somma che ti è stata prestata. Ricordati inoltre, che la somma ricevuta in caso di prestito tra privati con cambiali non ti deve essere data in contanti, ma attraverso un assegno circolare o un bonifico rintracciabile.

Come funzionano i prestiti cambializzati

I prestiti cambializzati, come ho già accennato, prevedono la richiesta di denaro a una finanziaria, banca o privato che propone questa forma di prestito personale.prestiti cambializzati, prestito con cambiali

In genere, se la richiesta viene fatta a una finanziaria o banca bisogna procedere alla scrittura di un’istruttoria e poi alla compilazione delle cambiali per tutta la durata del finanziamento.

L’istruttoria è la raccolta di tutti i documenti come: carta di identità, busta paga, modello dei redditi, 730, certificati di proprietà, contratto di lavoro, ecc necessari alla richiesta di un prestito con cambiali.

Queste informazioni sono richieste dalla finanziaria per capire se ti può o meno concedere il prestito.

Nel caso in cui le informazioni non soddisfino le garanzie necessarie all’ottenimento del prestito con cambiali, la pratica viene respinta. Al contrario, se si hanno “le carte in regola” allora l’ente finanziario ti concederà il prestito cambializzato.

Se chiedi un prestito cambializzato con garante, oltre ai tuoi documenti e credenziali finanziarie, devi inserire nell’istruttoria anche dei dati di chi si pone a garanzia del debito.

Nel caso venga accettata la pratica dopo che si otterranno i soldi richiesti, dovrai firmare e applicare le marche da bollo alle cambiali.

Dopo dovrai provvedere al loro pagamento il giorno concordato sulla cambiale. La rata di un prestito cambializzato è fissa e il mancato pagamento di una sola di queste, può portare il finanziatore a segnalare il ritardo.

In caso di mancato pagamento di una cambiale del prestito, dunque puoi essere segnalato e protestato come cattivo pagatore.

In casi estremi l’ente finanziatore potrà grazie al possesso di un titolo esecutivo (la cambiale) richiedere un provvedimento giudiziario e il pignoramento dei beni.

Chi eroga prestiti cambializzati?

Devi sapere che ottenere un prestito cambializzato è molto difficile, rispetto ai finanziamenti personali.

Inoltre, devi sapere che la maggior parte delle banche e le società finanziarie leader del settore come: Compass, Agos Ducato e Findomestic non concedono in alcun caso un prestito cambializzato.

Può essere difficile anche la richiesta di prestiti cambializzati online. In ogni caso, c’è qualche banca o finanziaria minore che offre la possibilità di richiedere un prestito con le cambiali.

Queste sono poche, in quanto questa forma di finanziamento, specie nel settore bancario sta man mano svanendo.

Uno degli enti bancari che ancora offre un finanziamento con cambiali è Intesa San Paolo. La banca concede questa forma di finanziamento con cambiali solo a chi ha un’attività agricola. Il prodotto, infatti, si chiama Cambiale Agraria. Quindi non è possibile richiedere il prestito cambializzato per motivi personali.

Infine, ci sono alcune finanziarie locali che possono proporre dei prestiti cambializzati come ad esempio la AlyCredit con sede a Sabaudia Latina, o la Credito veloce S.p.A a Genzano di Roma.

Se cerchi un prestito cambializzato devi rivolgerti a società finanziaria più piccola e che opera a livello locale o regionale.

Ma conviene chiedere i prestiti cambializzati?

I prestiti cambializzati hanno alcuni vantaggi, ad esempio la velocità di erogazione, la possibilità di ottenerlo anche a fronte di problemi con i pagamenti di precedenti rate o con una segnalazione come cattivo pagatore.

Considerando la difficoltà di ottenere un prestito con cambiali, si consiglia sempre di richiedere alla propria banca quali sono le possibilità per ottenere un finanziamento personale.

Infatti, anche le banche possono concedere un finanziamento ad esempio a chi non ha una busta paga, se questo presenta un garante.

Inoltre, devi ricordarti che un prestito cambializzato è molto pericoloso, perché da l’immediata possibilità al creditore di richiedere il pignoramento dei beni, in caso di ritardi con il pagamento.

Infine, gli interessi applicati sui prestiti cambializzati sono quasi sempre più elevati di quelli per i prestiti personali. Questo è dovuto ai costi maggiori delle spese accessorie, senza considerare i costi delle marche da bollo da applicare su ogni cambiale siglata.

Dunque, prima di considerare un prestito cambializzato è meglio richiedere una consulenza alla società finanziaria, alla banca o al family banker per ottenere un’opzione più accessibile e conveniente.

A questo punto ti consiglio di pensarci bene prima di intraprendere questa strada. A tal prosposito ti consiglio di leggere la mia guida per trovare il migliore prestito per le tue tasche (e la tua sicurezza)!

Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here