rinnovo patente ultraottantenni

Ops, ti è scaduta la patente e hai più di 80 anni? Mmm, il rinnovo della patente per gli ultraottantenni potrebbe comportare alcune limitazioni.

Attenzione, però, ho scritto “potrebbe” perché se in passato, dopo aver compiuto 80 anni, per poter ottenere il rinnovo del documento di guida, venivi spedito subito a visita presso la Commissione medica locale, oggi questo passaggio è decisamente cambiato.

L’argomento ti interessa? Allora scopriamo allora insieme cos’è e come avviene il rinnovo della patente scaduta per le persone che hanno superato gli 80 anni di età.

Come funziona il rinnovo patente per ultraottantenni

Cominciamo col dire che la data di scadenza della patente di guida è diversa a seconda del tipo di patente e dell’età del guidatore:

  • Nel caso di patente A (per motocicli) e B (per automobili), l’obbligo di rinnovo avviene ogni 10 anni fino al compimento del 50esimo anno d’età, ogni 5 anni per età compresa tra 50 e 70 anni, ogni 3 anni tra i 70 e gli 80 anni e ogni 2 anni una volta superati gli 80 anni;
  • La patente C (per autocarri e veicoli adibiti al trasporto di merce) va rinnovata ogni 5 anni fino al compimento del 65esimo anno di età e dopo ogni 2 anni;
  • La patente D (per autotreni e autosnodati adibiti al trasporto di persone) deve essere rinnovata ogni 5 anni fino al compimento del 60esimo anno di età, dopodiché va rinnovata con cadenza annuale.

Riepilogando, il rinnovo della patente per gli ultraottantenni deve essere eseguito ogni due anni per la patente A, B e C, mentre la patente D di fatto dopo i 68 anni non è più rinnovabile.

La patente C invece, che consente la guida di mezzi di trasporto di cose fino a 3,5 tonnellate, di fatto già dopo i 68 anni richiede di sottoporsi a controllo della Commissione medica locale per poter procedere al rinnovo.

Solo in caso di incerte e precarie condizioni di salute (in particolare quando si tratta di persone cardiopatiche, diabetiche o che soffrono di crisi epilettiche), il medico può disporre un periodo di rinnovo patente più breve e ciò vale sia per gli ultraottantenni che per chi ha meno anni di età.

L’iter per il rinnovo patente per ultraottantenni

Vediamo ora più da vicino come rinnovare la patente.

Il primo passaggio consiste nel prendere appuntamento con il medico abilitato per la visita medica finalizzata al rinnovo patente.

Questa si può fissare già a partire dal quarto mese precedente alla data di scadenza con:

  • Un medico Asl abilitato al rinnovo delle patenti,
  • Un medico militare in servizio effettivo;
  • Un medico dei Vigili del Fuoco o della Polizia di Stato;
  • Un ispettore medico dell’Ispettorato del Lavoro o delle Ferrovie;
  • Un medico privato autorizzato dalla Motorizzazione come quelli che operano presso le agenzie di pratiche auto, le agenzie ACI o le scuole guida.

È bene sapere che nel caso la visita sia fissata con un sanitario dell’Asl il costo del rinnovo patente sarà di solo 26,20 € corrispondenti a 16 € di imposta di bollo e 10,20 € di diritti per la Motorizzazione, mentre se ti rivolgi ad un’agenzia privata ci saranno sicuramente da pagare ulteriori spese per l’intermediazione (di solito 50/60 €).

I documenti da portare con te per il rinnovo della patente, oltre la patente in scadenza, sono:

  • La carta d’identità;
  • Il codice fiscale;
  • Eventuale documentazione medica relative a patologie a tuo carico;
  • Ricevuta di pagamento dell’imposta di bollo e altri oneri;
  • Due foto formato tessera.

I requisiti necessari per rinnovare la patente

Durante la visita, il medico è tenuto accertare che l’anziano sia in possesso di tutte le abilità psicofisiche necessarie alla guida, in particolare i requisiti visivi per la patente.

Per poter procedere al rinnovo è infatti necessario avere un’acutezza visiva complessiva, ottenuta anche con lenti correttive, di almeno 0.8 per l’occhio più valido e di almeno 0.4 per l’occhio meno valido.

Se per ottenere i valori di 0.4 e 0.8 sono utilizzate lenti correttive, l’acutezza visiva minima (0.8 e 0.4) deve essere ottenuta per mezzo di lenti con potenza non superiore alle 8 diottrie e la correzione deve risultare ben tollerata; in tal caso, l’uso di lenti sarà segnalato sulla patente stessa.

Anche i monocoli (cioè coloro che vedono da un solo occhio) possono avere il rinnovo della patente, a patto di avere un’acutezza visiva con l’occhio buono di almeno 0.8 anche se con la correzione di occhiali o lenti a contatto.

Nel caso in cui il medico dovesse evidenziare dubbi sui requisiti psico-fisici per il rilascio dell’idoneità alla guida dell’ultraottantenne, questi sarà inviato a visita presso la Commissione medica locale.

La Commissione a sua volta, una volta esaminato l’anziano, potrebbe vincolare il rinnovo della patente al soddisfacimento di alcuni obblighi quali:

  • Uso di un apparecchio acustico durante la guida;
  • Divieto di guidare in orario notturno, vale a dire da un’ora prima del tramonto ad un’ora dopo l’alba;
  • Divieto di superare determinati limiti di velocità;
  • Divieto di spostarsi oltre un determinato tot di chilometri rispetto alla propria residenza.

Tutti questi obblighi saranno opportunamente segnalati sul nuovo documento di guida, che  sarà successivamente recapitato a casa con posta assicurata a carico del destinatario (costo circa 6,8 €).

Visto che la vecchia patente sarà ritirata nel corso della visita, nell’attesa sarà comunque possibile circolare grazie ad un certificato provvisorio di durata massima di 60 giorni che ti sarà rilasciato dallo stesso medico al termine della visita.

Quando si applica il rinnovo della patente per ultraottantenni

Dal 2012, per decisione del Legislatore, la scadenza della patente così come di altri documenti come la carta d’identità, cade proprio il giorno del proprio compleanno allo scopo di facilitarne la memorizzazione.

Stai ben attento a non far passare troppo tempo prima di rinnovare la tua patente scaduta, poiché, nel caso in cui la patente non venga rinnovata entro 3 anni dalla scadenza, non sarà più possibile procedere al rinnovo, ma per avere di nuovo il diritto di circolare dovrai rifare tutti gli esami sia di teoria che di pratica.

Se poi dovessi metterti alla guida con patente scaduta e/o a cui non fosse stato concesso il rinnovo, oltre a rappresentare un pericolo per automobilisti e pedoni, rischieresti sanzioni pecuniarie davvero pesanti, per cui è molto meglio evitare.

Bene, adesso che sai come funziona il processo per rinnovare la tua patente da ultraottantenne ti conviene cliccare qui per scoprire come risparmiare sulla tua assicurazione auto!

Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here