wearestarting, opinioni wearestarting, wearestarting crowdfunding, we are starting
data-full-width-responsive="true">



Stai pensando di fare l’investimento in una start up o in un progetto innovativo? Se sei alla ricerca di progetti di questo calibro allora devi conoscere la piattaforma WeAreStarting.it.

Questa piattaforma permette sia a giovani startup sia a PMI di iscriversi per raccogliere dei fondi e agli investitori di aderire alle offerte con un investimento minimo ricevendo in cambio una quota della società prescelta.

WeAreStarting dunque mette a disposizione degli investitori le giuste conoscenze per fare un buon investimento ottenendo in cambio la quota di una o più aziende.

Ma vediamo insieme le caratteristiche e come funziona l’equity crowdfunding con WeAreStarting!

>> Iscriviti Subito a WeAreStarting.it <<

Cos’è l’Equity Crowdfunding

L’equity crowdfunding si sta facendo sempre più spazio nel campo degli investimenti. Questa forma di crowdfunding infatti permette di raccogliere in modo legale dei fondi alle aziende e alle imprese che hanno bisogno di investimenti monetari per lanciare una nuova idea, start-up o progetto.

Lo strumento che permette a tutti di investire online in queste società, sono le piattaforme di equity crowdfuding, ovvero appositi portali web come WeAreStarting che presentano schede di diverse aziende.

Su questa piattaforma le imprese infatti possono presentare il loro business plan ed avviare una campagna in cui si richiede agli investitori una somma minima per l’accesso all’investimento. Solitamente, le società in crowdfunding fissano un obiettivo minimo di raccolta da raggiungere entro un determinato periodo

Una volta raggiunta questa cifra, la società potrà ricevere il capitale che è stato raccolto al fine di compiere le attività che ha presentato all’interno del suo business plan. Invece gli investitori verranno iscritti nella visura della società, diventando soci a tutti gli effetti e, proporzionalmente alle quote ottenute con il loro investimento, parteciperanno a future distribuzioni degli utili.

Ma a chi è aperto l’Equity Crowdfunding? Questa nuova forma di investimento è dedicata alle società di capitali non quotate: SpA e Srl sia innovative che non.

Cos’è WeAreStarting?

Il portale di equity crowdfunding WeAreStarting permette di fare un investimento in una società di nuova o recente costituzione, ossia in start up che possono operare in settori che offrono dei rendimenti remunerativi.

Con We Are Starting, oltre che nelle Start Up, è possibile investire anche in aziende più strutturate o storiche o comunque dalla costituzione più “tradizionale” come le piccole e medie imprese. WeAreStarting.it è un soggetto autorizzato e vigilato dalla Consob che quindi garantisce l’affidabilità e la qualità della piattaforma.

Come funziona WeAreStarting

Come funziona WeAreStarting?

La piattaforma di Equity Crowdfunding consente a persone fisiche e giuridiche di fare degli prevede degli investimenti che possono essere effettuati a seconda delle proprie disponibilità finanziarie. Con questa piattaforma gli investimenti possono essere diversificati, in quanto si può scegliere di acquistare equity anche di più società.

Al fine di fornire maggiori informazioni agli investitori, inoltre, questi possono prendere visione di vari contenuti realizzati proprio da WeAreStarting e si può anche accedere alla sezione formativa della Consob dedicata all’investor education.

Tutti gli investitori che scelgono di accedere a questo tipo di investimento, diventano titolari di un titolo di partecipazione della società e di conseguenza possono ottenere anche i relativi diritti amministrativi e patrimoniali che derivano da questa sottoscrizione.

Quindi in base all’organizzazione della società nella quale si è investito, il socio, nei limiti derivanti dalle leggi, ha la possibilità di partecipare alle assemblee della società.

Nel caso avvenga invece un cambio societario è necessario che l’offerente riconosca agli investitori un diritto di co-vendita o di recesso (in base allo statuto), per i tre anni dalla chiusura della campagna sul portale.

>> Iscriviti Subito a Wearestarting.it <<

Come investire con WeAreStarting

Per fare un investimento su WeAreStarting, la prima cosa da fare è collegarsi alla piattaforma di crowdfunding per riuscire a visualizzare le società presenti all’interno di questa.

Per ogni società presentata l’investitore può consultare sia le caratteristiche del crowdfunding, come l’importo minimo investibile e il numero di quote a cui corrisponde, sia i documenti informativi relativi alla società, tra cui il business plan.

Una volta scelta la società, per aderire a un’offerta è necessario eseguire prima una promessa di investimento e poi un bonifico al IBAN corrispondente alla raccolta.

Il bonifico può essere effettuato solo dopo aver completato il modulo per la registrazione del profilo, che prevede anche un breve questionario a cui rispondere.

Effettuata quest’operazione, WeAreStarting ti invia tutte le informazioni per completare in modo corretto il versamento della somma che hai scelto di investire. Terminato l’investimento, nel corso della campagna, la società ti aggiornerà con costanza sul proseguimento della raccolta dei fondi.

Nel caso in cui la campagna si chiuda con successo, allora potrai diventare socio di questa società e ottenere anche dei benefici fiscali. Se invece la campagna non va a buon fine, il capitale versato ti verrà restituito alla sua chiusura.

La verifica di appropriatezza

Come viene verificata l’appropriatezza dell’investitore? Se scegli di investire sulla piattaforma WeAreStarting il tuo profilo dev’essere prima accreditato e quindi considerato appropriato.

Per fare ciò questa ti richiede:

  • Dati personali;
  • Copia dei documenti d’identità (compreso il codice fiscale);
  • Un IBAN intestato;
  • Contatti mail e telefonici.

Una volta inseriti tutti i dati, dopo un accurato controllo, avrai la possibilità di investire nelle società proposte sulla piattaforma.

Per le società invece la verifica di appropriatezza prevede delle regole più ferree. Infatti, per le piccole medie imprese o per le startup è necessario rispondere a specifici requisiti quali: idea, team, possibilità di realizzazione, completezza delle informazioni, qualità, e capacità della società di attrarre dei finanziatori.

C’è una cifra minima di investimento?

Esiste una cifra minima per fare un investimento? Una cifra minima ben precisa non esiste per tutte le società, infatti ognuna di esse sceglie quale sia la cifra minima per garantire all’investitore l’accesso alle quote della società.

La cifra minima d’investimento parte in genere dai 250-300 euro circa ma può raggiungere anche i 1000 euro. Naturalmente, questa dipende dal tipo di progetto e società proposto sulla piattaforma.

>> Iscriviti Subito a Wearestarting.it <<

Cosa succede se non si raggiunge l’obiettivo di raccolta

Se non si raggiunge l’obbiettivo di raccolta preposto dall’azienda, i fondi vengono restituiti per intero agli investitori in tempi brevi.

Dalla chiusura dell’offerta è al massimo di 15 giorni l’attesa per la restituzione dell’offerta.

Il conto sul quale viene versata la somma interessata per accedere a uno specifico investimento è un conto vincolato non prevede alcun sistema fruttifero.

Quindi nel momento in cui verranno restituiti i fondi versati non possono essere reclamati interessi di alcun genere.

E se la campagna oltrepassasse la soglia massima?

Da novembre per una campagna di equity crowdfunding l’importo massimo che una società può scegliere di raccogliere mediante questo strumento è pari a 8 milioni che si possono raggiungere in un periodo massimo di 12 mesi.

Solitamente la società offerente fissa anche un obiettivo massimo di raccolta. Superato questo, i successivi investimenti per quel progetto vengono restituiti e viene data la precedenza a coloro che per primi hanno effettuato la promessa d’investimento.

È possibile che l’ultimo degli investitori debba modificare l’importo investito al fine di raggiungere la cifra esatta del target massimo.

Cosa succede al termine di una campagna chiusa con successo?

Quando una campagna viene chiusa con successo sulla piattaforma di equity crowdfunding WeAreStarting, coloro che hanno sottoscritto un’offerta otterranno, in base alla somma investita, una quota della società e col tempo, qualora la società in questione generi utile, percepiranno i futuri dividendi destinati ai soci.

Sicurezza e affidabilità di WeAreStarting

Accedere alla piattaforma del portale WeAreStarting permette di effettuare un investimento in piccole e anche in medie imprese, oppure in Startup.

A seconda della tipologia di società nella quale si investe, varia il rischio associato all’investimento. Oltre al rischio di perdita del capitale investito dovuto a un possibile fallimento della società finanziata, vi possono essere anche altri rischi legati a questo tipo di investimento: l’illiquidità o la mancanza di dividendi.

Nel tentativo di ridurre questo rischio per gli investitori, ogni offerta, prima di essere pubblicata sul portale, viene attentamente valutata e analizzata dal portale stesso. Tuttavia, ognuna delle società proposte opera in un settore differente e presenta delle caratteristiche diverse, per questo motivo i rischi per ognuna di esse sono riportati nelle condizioni generali del contratto.

WeAreStarting s.r.l comunque è una piattaforma affidabile poiché è iscritta al registro della Consob dedicato ai gestori dei portali online per la raccolta del capitale di rischio. Quindi questa viene controllata regolarmente dalla Consob, per seguire i suoi parametri.

>> Iscriviti Subito a Wearestarting.it <<

È possibile ritirare la propria offerta?

Se si è investito in una società presente su WeAreStarting è possibile richiedere un rimborso e ritirare la propria adesione però entro sette giorni da cui decorre la data dell’ordine mediante una comunicazione via mail all’indirizzo di recesso@wearestarting.it.

Sono previste delle agevolazioni?

Se s’investe sulla piattaforma è possibile avvalersi dei benefici fiscali proporzionali all’importo che è stato investito in start-up innovative, ai sensi dell’articolo 29 del decreto legge 179/12.

Ai sensi del decreto del 25 febbraio del 2016 le agevolazioni spettano sino ad un ammontare complessivo che non superi i 15 milioni d’euro per ogni start-up innovativa nel quale si è scelto di investire.

I benefici fiscali s’applicano anche a coloro che scelgono di investire in una PMI innovativa come previsto dal Decreto legge numero 3/2015. Con la legge di bilancio del 2017, l’aliquota prevista per l’agevolazione per le PMI e le Startup innovative è del 30%, con la nuova legge di bilancio solo per il 2019 è previsto un incremento al 40%. Il beneficio è valido sia per soggetti passivi d’Irpef sia per i soggetti passivi IRES.

WeAreStarting: le opinioni

Le opinioni su WeAreStarting.it sono alquanto positive infatti la piattaforma è molto semplice da utilizzare e permette d’investire sia a utenti privati sia a entità giuridiche.

Per investire in questa piattaforma non è necessario utilizzare un capitale molto alto, in quanto per alcune società è possibile effettuare investimenti minimi che partono da circa 250-300 euro.

Cerchi altri modi per investire i tuoi soldi? Allora non devi perderti la mia selezione dei migliori modi smart per investire, clicca qui per scoprirli tutti!


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here