assicurazione auto a rate

L’assicurazione auto a rate è un modo per evitare di dover parcheggiare a lungo termine la tua auto.

Non conosci questa soluzione? Scopriamo insieme come funziona e se si tratta davvero di una situazione conveniente.

L’assicurazione auto infatti, come ben sai, rientra tra le spese che non si possono evitare quando si possiede un veicolo: pena, l’impossibilità di circolare con la propria auto, o, peggio ancora, il rischio di incorrere in pesanti sanzioni.

Tuttavia, pur essendo quella per la polizza rc auto una spesa che di solito viene pianificata in anticipo, a volte può capitare di trovarsi in difficoltà nel pagare il premio. Allora che fare?

Sono purtroppo molti i casi di persone che, trovandosi nell’impossibilità di pagare, sono costrette a fermare la propria auto o addirittura a venderla: prima di arrivare a questo però si possono prendere in considerazione altre soluzioni, una di queste è rappresentata dall’assicurazione auto a rate.

Di cosa si tratta? Scoprilo insieme a Supercoin nelle righe che seguono.

Cosa è l’assicurazione auto a rate

Inizio col dire che quando si parla di polizza rca a rate, non si fa riferimento alle polizze che prevedono il pagamento semestrale del premio o alle polizze con validità 3 o 6 mesi.

In questo caso, infatti, si tratta di assicurazioni con validità limitata ad un determinato periodo di tempo perché magari il veicolo viene utilizzato solo in quel momento: il pagamento del premio, però, viene anche in questo caso effettuato in un’unica soluzione.

Per assicurazioni a rate s’intende invece un particolare tipo di polizza in cui il pagamento è frazionato in più soluzioni in modo da risultare meno oneroso per il contraente.

Nella maggior parte dei casi, si tratta di assicurazioni auto a rate mensili, in cui il pagamento avviene appunto su base mensile, ma possono anche esserci altri tipi di soluzione.

Quello che è bene sapere, però, è che una polizza rc auto a rate rientra nella categoria dei prestiti e finanziamenti, quindi oltre al valore del premio per ogni rata sarà prevista anche una piccola parte di interessi.

Ma vediamo ora meglio come funziona un’assicurazione auto a rate.

Come funziona l’assicurazione auto a rate

Se hai già fatto un finanziamento per acquistare un determinato bene o servizio, già sai che è la società finanziaria con cui sottoscrivi il prestito ad anticiparti il denaro necessario a far fronte a quella spesa.

Successivamente, non dovrai far altro che restituire la somma presa a prestito in rate mensili di importo fisso, per 6, 12, 18, 24 mesi o più a seconda della durata del finanziamento.

Nel caso delle assicurazioni rc auto a rate avviene la stessa cosa: la rata che andrai a pagare, in realtà, serve a coprire il tuo debito con la società finanziaria con cui la tua compagnia ha sottoscritto un accordo commerciale di collaborazione.

L’importo annuale del premio è stato, infatti, già versato dalla società di credito per intero al momento dell’attivazione della polizza, quindi tu non fai altro che andare a risanare il debito con il tuo intermediario.

È evidente che, trattandosi di un finanziamento a tutti gli effetti, la maggior parte delle compagnie richiedono che vi sia un reddito dimostrabile, come ad esempio la busta paga o la pensione. Anche in questo caso, però, possono esserci delle eccezioni: vediamole insieme nel paragrafo che segue.

L’iter per assicurare la tua auto a rate

Come anticipato l’assicurazione auto a rate può essere stipulata da chiunque a patto di avere un reddito dimostrabile: presentando infatti la busta paga, il cedolino della pensione oppure la dichiarazione dei redditi (se sei un lavoratore autonomo) non dovresti avere alcune difficoltà ad ottenere il via libera per questo tipo di polizza.

Tutto quello che devi fare è recarti presso la sede della compagnia (oppure avere un contatto via e-mail o tramite apposito form nel caso di assicurazioni online) e fornire tutta la documentazione richiesta dalla società finanziaria.

In genere, sia online che offline i documenti necessari ad attivare la polizza a rate sono:

  • Documento di identità del contraente;
  • Codice fiscale o della tessera sanitaria;
  • Documento attestante il reddito;
  • Codice IBAN del conto corrente bancario o postale per l’addebito delle rate.

Questa la regola, ma in alcuni casi è comunque possibile stipulare un’assicurazione auto a rate senza busta paga. In tal caso la compagnia ti chiederà comunque di presentare delle garanzie, come ad esempio la firma di un garante o la dimostrazione di essere beneficiario di altri redditi (ad esempio, la rendita di un appartamento che tieni in affitto).

C’è poi il caso delle assicurazioni rc auto a rate stipulate da una banca ai propri correntisti: qui il documento reddituale può non essere richiesto dato che l’istituto conosce perfettamente la situazione economica e creditizia del proprio cliente.

Esiste infine un’ultima tipologia che è quella dell’assicurazione a rate senza finanziamento, in pratica una vera e propria rc auto con pagamento del premio che avviene mensilmente; in questo caso, però, dovrai per forza disporre di una carta di credito o di un account Paypal per predisporre i pagamenti.

Si tratta, ovviamente, in questo ultimo caso di prodotti offerti di un numero molto esiguo di compagnie e che hanno solitamente un costo poco vantaggioso vista anche la minore possibilità di comparare più preventivi.

Quando si applica

L’assicurazione a rate è a tutti gli effetti un ottimo modo per evitare la “mazzata” del pagamento annuale o semestrale della polizza rc auto, soprattutto nel caso in cui le polizze auto in famiglia siano più di una, tuttavia bisogna sempre tenere conto che, trattandosi di un finanziamento, vi sarà da pagare una quota aggiuntiva di interessi.

Altro aspetto da considerare è che comunque avrai una spesa fissa mensile da sostenere, che, per quanto più esigua del premio annuale e semestrale, potrebbe risultare comunque difficile da sostenere nei periodi in cui hai anche altri costi da fronteggiare.

Il consiglio di Supercoin è di valutare sempre con molta attenzione le tue entrate, prima di decidere di addossarti anche un’altra spesa fissa.

Se non hai un reddito costante, o se in alcuni periodi dell’anno sai già di avere completamente impegnato il tuo denaro, anche una rata di poche centinaia di euro potrebbe diventare una spesa insostenibile, col rischio di incorrere in spese di mora o ulteriori aggravi per ritardato pagamento della rata da parte della società che eroga il prestito.

Sei alla ricerca della migliore assicurazione auto? Clicca qui per scoprire quanto potresti risparmiare con le assicurazioni auto online!

Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here