Fino a poco tempo fa era obbligatorio esporre sul parabrezza della macchina il tagliando dell’assicurazione, tanto che molte vecchie auto hanno ancora il segno dell’adesivo solitamente utilizzato per mettere in mostra il documento sopra il vetro.

L’obbligo esposizione assicurazione è però venuto meno con il DDL
Liberalizzazioni, per cui dall’ottobre 2015 non è più necessario avere il tagliando assicurazione esposto.

L’abolizione dell’ esposizione contrassegno assicurazione è stata possibile grazie alla creazione di un archivio digitale che consente alle Forze dell’Ordine di effettuate la verifica veicolo assicurato semplicemente inserendo la targa del veicolo ispezionato.

Questo che di per sé può sembrare solo un piccolo cambiamento, in realtà ha permesso in pochi anni a Polizia e Carabinieri di sgominare un grande numero di frodi, quindi di recuperare anche molto denaro a vantaggio delle assicurazioni e soprattutto…. degli assicurati!

Se prima, infatti, quando c’era il cartaceo, era molto facile realizzare un tagliando di assicurazione falso, ora è quasi impossibile accedere ai registri digitali per falsificarne i dati, a meno di non riuscire a clonare la targa, operazione che però è davvero molto complicata e richiede abilità informatiche a disposizione, per fortuna, di pochi.

Tuttavia, voglio metterti la pulce nell’orecchio: se da una parte l’esposizione tagliando assicurazione auto non è più obbligatoria, dall’altra questo non significa che non dovrai avere niente a bordo che attesti la regolarità della tua assicurazione.

Di cosa si tratta? Scopriamolo insieme nel paragrafo che segue.

Cos’è il tagliando assicurazione

Per tagliando di assicurazione si fa riferimento al contrassegno, solitamente di colore giallo, che veniva inviato dalla compagnia al contraente della polizza rc auto.

Oggi che l’esposizione tagliando assicurazione non è più obbligatoria, molte compagnie evitano proprio di inviarlo, risparmiando così carta e spese postali.

Quello che invece viene dato all’assicurato nel momento in cui sottoscrive la polizza o la rinnova pagando il premio annuale o semestrale, è il certificato di assicurazione, documento, di norma di colore verde, che riporta tutti i dati della polizza e che dovrai avere sempre con te a bordo della tua vettura perché è da lì che in caso di sinistro puoi recuperare tutte le informazioni utili per avviare il processo di risarcimento.

Dove esporre tagliando assicurazione

Con la dematerializzazione del tagliando assicurazione, che da cartaceo è diventato elettronico, grazie alla creazione di un database unico nazionale che consente di risalire dalla targa a tutti i dati relativi alla vettura, compresa la regolare attivazione della polizza rc auto, è cessato dunque l’obbligo di esposizione dello stesso.

Questo significa che se non esponi il tagliando sul vetro della tua macchina (oppure se lo stesso fosse incompleto o illeggibile), non potrai più essere multato come avveniva una volta.

È anche vero però che se prima la possibilità di sanzione scattava solo nel caso di un controllo veicolo assicurato ad un posto di blocco, adesso le Forze dell’Ordine possono procedere alla verifica in qualunque momento, semplicemente scansionando la targa e confrontando i dati sull’archivio informatizzato.

Tradotto in soldoni, questo significa che i trasgressori d’ora in avanti avranno certamente vita più difficile!

Quando esporre tagliando assicurazione

In base al DDL sulle Liberalizzazioni, come abbiamo detto, non è più obbligatorio esporre il contrassegno rc auto, ma dovrà invece essere presente a bordo del veicolo il certificato di assicurazione.

In assenza del certificato di polizza in formato cartaceo, potrai presentare anche una copia digitale, come ad esempio un file sul tuo smartphone: qualora non avessi né l’uno né l’altro, in caso di controllo, rischieresti una sanzione di circa 40 €, oltre all’obbligo di presentare il documento alle autorità entro un certo termine.

È obbligatorio esporre il tagliando?

No, come avrai già compreso, l’esposizione del tagliando assicurazione oggi non è più obbligatoria.

Questo però non significa che è più facile circolare senza assicurazione, anzi!

Di fatto, con il tagliando elettronico, per le Autorità competenti è molto più semplice accertarsi che un automobilista sia in regola con l’assicurazione auto, mentre per chi volesse trasgredire le chance di farla franca sono molto molto inferiori.

Bene, adesso che sai tutto quello che devi sapere sul tagliando dell’assicurazione non ti resta che trovare l’assicurazione più conveniente per le tue tasche: clicca qui per scoprire come trovarla!





Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here