carta di credito poste italiane, carta di credito poste
data-full-width-responsive="true">



La carta di credito Poste Italiane è senza dubbio una delle più diffuse nel nostro Paese perché collegata al conto postale BancoPosta, uno dei conti più utilizzati dagli italiani.


Scopri le 7 Migliori Carte di Credito

Sei alla ricerca di una carta di credito e stai leggendo tutte le recensioni per capire la migliore?

Sono qui a facilitarti il lavoro: leggi la selezione delle migliori carte in promozione oggi, fra queste c'è la più adatta alle tue esigenze. 

Scopri le Migliori Carte di Credito


Grazie alla carta Poste Italiane puoi fare acquisti in tutti i negozi fisici convenzionati col circuito Mastercard in Italia e nel mondo.

A seconda della tipologia di carta di credito prescelta sono previste diverse tipologie di rimborso (a saldo oppure a rate). Per scoprire tutti i dettagli non farti scappare i paragrafi che seguono.

Varianti e costi della carta di credito Poste Italiane

La prima cosa da sapere è che non esiste un’unica tipologia di card ma ben tre:

  • Carta di credito BancoPosta Classica;
  • Carta di credito BancoPosta Oro;
  • Carta di credito BancoPosta Più.

Carta di credito BancoPosta Classica

Le caratteristiche di BancoPosta Classica sono le seguenti:carta di credito poste italiane

  • È emessa da Deutsche Bank per i correntisti BancoPosta;
  • Il canone annuo è pari a 37 €.
  • Ha un fido mensile di 1.600 €;
  • Sono previste sia la modalità di rimborso a saldo sia a rate;
  • Per la modalità di rimborso a saldo non sono previsti intessi e/o commissioni ed hai fino a 40 giorni di tempo per rimborsare le tue spese (ad esempio, se effettui un pagamento il 19 del mese, puoi rimborsarlo a saldo il 28 del mese successivo);
  • Se opti invece per la modalità di rimborso rateale, chiamando il servizio clienti puoi decidere se rimborsare un importo minimo pari a 50 € per saldi a debito fino a 900 euro o un 1/18 del saldo a debito per saldi di importo superiore a 900 euro, oppure rimborsare un importo a scelta ma sempre con un minimo di 50 €;
  • È dotata di tecnologia contactless che per importi fino a 25 € ti contente di pagare semplicemente avvicinando la card al lettore senza digitare il PIN o firmare lo scontrino.

Leggi qui la recensione completa di carta BancoPosta.

Carta di credito BancoPosta Oro

Per quanto riguarda invece Carta BancoPosta Oro anch’essa emessa da Deutsche Bank ai titolari di un conto BancoPosta:

  • Hai a disposizione un fido mensile di 5.200 euro;
  • Il canone annuo è pari a 55 €;
  • Anche con Carta BancoPosta Oro come con la Carta BancoPosta Classica puoi decidere in ogni momento di passare dal rimborso a saldo a quello rateale secondo queste modalità: rimborsare un importo minimo pari a 500 euro per saldi a debito fino a 2.000 euro, o un 1/4 del saldo a debito per saldi di importo superiore a 2.000 euro, oppure rimborsare un importo a scelta (minimo 500 euro).

Carta di credito BancoPosta Più

Veniamo infine a Carta di credito BancoPosta Più, vera e propria carta revolving di Poste Italiane con fido mensile di 3.600 € con cui:

  • Il canone anno è pari a 37 €.
  • Scegli ogni mese se rimborsare a saldo oppure a rate gli acquisti effettuati;
  • Se scegli di rimborsare a rate le spese sostenute, puoi decidere di farlo in 6-12-18 o 24 mesi, a seconda degli importi;
  • La prima rata ti sarà addebitata il 12 del secondo mese successivo all’acquisto che hai deciso di rateizzare (es. acquisti a marzo ed inizi a pagare il 12 maggio);
  • Puoi inoltre decidere di trasferire liquidità dalla tua carta direttamente sul tuo conto corrente BancoPosta, restituendo l’importo a rate.

Leggi qui la recensione completa di BancoPostaPiù.

Plus

Scegliendo una carta di credito Poste Italiane puoi usufruire anche di alcune coperture assicurative incluse nella carta che ti coprono tra l’altro in caso di furto, rapina e scippo del bene acquistato.

Nel caso di Carta Banco Posta Oro disponi anche di un servizio completo di assistenza sanitaria e stradale che ti permette di far fronte alle emergenze sia in Italia che all’estero. Il titolare è inoltre assicurato in caso di infortunio avvenuto durante il viaggio ed ha il diritto al rimborso delle spese mediche entro limiti determinati.

Per quanto riguarda BancoPosta Più il titolare è tutelato anche contro i seguenti imprevisti:

  • Furto o rapina del contante prelevato dagli ATM, nelle 12 ore successive al prelievo;
  • Furto o danneggiamento accidentale del bene, per acquisti effettuati con la Carta pari almeno a 75 euro e nei 60 giorni successivi alla transazione;
  • Consegna di un prodotto incompleto, danneggiato o non conforme, per acquisti online effettuati con la Carta di importo pari almeno a 200 euro.

Altri costi

Per chiedere l’argomento costi carte di credito Poste occorre dire che, oltre agli interessi e commissioni previsti in caso di pagamento rateale (TAN 13,92% – TAEG 22,33%), sono previste anche le seguenti spese:

  • 1,20 € per la spedizione estratto conto;
  • 25 € per la carta aggiuntiva (35 € nel caso di BancoPosta Oro);
  • Imposta di bollo annuale imposta dalla legge sui conti corrente.

Target: i requisiti della carta di credito Poste Italiane

Chiunque può richiedere una carta di credito Poste Italiane a patto di rispettare, al momento della richiesta, i seguenti requisiti minimi:

  • Essere titolari di un Conto BancoPosta;
  • Avere un reddito dimostrabile come dipendente pubblico o privato (inclusa la pensione), oppure da lavoratore autonomo;
  • Avere la residenza italiana oppure, se stranieri, essere in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Nel caso di BancoPosta Classica è inoltre necessario:

  • Non essere già in possesso di un’altra carta di credito BancoPosta principale della stessa tipologia di quella richiesta
  • Avere l’accredito dello stipendio/pensione sul tuo conto BancoPosta (per i lavoratori dipendenti/pensionati)
  • Avere almeno un anno di anzianità di attività lavorativa e 6 mesi di anzianità di rapporto di conto corrente (per lavoratori autonomi)

Nel caso invece di BancoPostaPiù è anche richiesto al richiedente di:

  • Non avere un’età superiore ai 72 anni;
  • Se cittadino di uno stato non appartenente all’Unione Europea (UE a 151), essere residente in Italia da almento 3 anni.

Come richiedere la carta di credito Poste Italiane

Per richiedere Poste Italiane carta di credito occorre recarsi in uno dei tanti uffici postali presenti sul territorio che abbia abilitato i servizi BancoPosta.

Oltre a soddisfare specifici requisiti è necessario anche portare con sé alcuni specifici documenti quali:

  • Documento d’identità valido;
  • Codice fiscale;
  • Tessera Sanitaria;
  • Una busta paga antecedente al massimo due masi alla richiesta;
  • Modello Unico e fotocopia dell’iscrizione all’albo professionale o alla Camera di Commercio per gli autonomi;
  • Cedolino nel caso dei pensionati;
  • Permesso di soggiorno nel caso in cui non si sia residenti nell’Unione Europea.

Tipologia di gestione (homebanking, app)

È possibile controllare i movimenti della carta di credito Poste Italiane in due modi: recandosi direttamente presso un ufficio postale oppure utilizzando l’App Mobile Banco Posta.

Nel caso, ad esempio, di carta BancoPosta Più, la carta di credito revolving di Poste Italiane, l’app Banco Posta consente di richiedere l’attivazione del pagamento rateale dell’importo speso o trasferito sul conto Banco Posta.

È inoltre possibile attivare i servizi di alert tramite SMS che ti permettono di ricevere direttamente sul telefono cellulare gli SMS di notifica che ti informano delle operazioni effettuate con la carta. Il alternativa, per qualunque necessità, puoi contattare il Servizio Clienti BancoPosta e PostePay.

Affidabilità dell’istituto di credito

Il fatturato nel 2017 ha toccato quota 33,44 miliardi di euro, registrando un utile di ben 689 milioni di euro.

Nonostante da allora oggi Poste Italiane non abbia vissuto sempre tempi facili negli ultimi anni, e in particolare quando dal 2015 la società è stata quotata in Borsa, si sono fatti registrare numerosi progressi.

A conferma, non solo il fatturato positivo e sempre in crescita, ma anche i dati relativi alla solidità bancaria. Il cet1 ratio di Poste Italiane è infatti pari a 16,9%, quando la BCE ha stabilito come soglia di allerta un cet1 pari all’8%.

Se vuoi sapere di più circa Poste Italiane leggi qui la recensione completa.

Carta di credito Poste Italiane: le opinioni

Le carte di credito BancoPosta sono utilizzabili praticamente ovunque dato che usufruiscono del circuito Mastercard.

C’è da dire però che non brillano per dei costi particolarmente conveniente, a maggior ragione se teniamo conto del fatto che è necessario possedere un conto corrente Poste Italiane, un prodotto che ritengo decisamente costoso.

Inoltre occorre anche sapere che visti i plafond non molto elevati, questo tipo di carte sono consigliate soprattutto per chi non deve fare acquisti importanti. In tal caso, infatti,esistono prodotti maggiormente in grado di soddisfare le tue esigenze.

A proposito, ho trovato per te le migliori carte di credito del momento. Clicca qui per scoprirle tutte!


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here