Hai mai sentito parlare di “detrazione assicurazione vita“?

Quando si stipula un’assicurazione sulla vita è possibile giovare di detrazioni annuali che possono essere richieste nel momento in cui si procede alla dichiarazione dei redditi.

La deducibilità della polizza vita è molto utile per riuscire a risparmiare sui costi che può avere questa specifica polizza.

Se sei interessato alla detrazione polizze vita, ti consiglio di continuare a leggere la mia guida che ti aiuterà a comprendere cos’è e come funziona.

Cos’è la polizza vita

Prima di spiegarti come funzionano le detrazioni polizza vita, vediamo nel dettaglio cos’è un’assicurazione sulla vita. Questo tipo di polizza viene stipulata nel momento in cui ci si vuole proteggere da varie eventualità negative. Infatti, spesso si pensa che la polizza copri solo il momento della morte dell’assicurato ma in realtà non è così.

Una polizza vita permette di proteggere l’assicurato da diversi imprevisti come l’incidente stradale, una malattia che porta alla disabilità, un incidente sul lavoro che porta all’impossibilità di lavorare e una qualunque condizione invalidante.

Grazie all’assicurazione sulla vita si ha la possibilità di proteggere sé e la propria famiglia da tutte quelle problematiche che potrebbero allontanarti dal mondo del lavoro e, quindi, da guadagni per il tuo nucleo familiare.

Oltre a tutte le cause di invalidità che ti possano allontanare dal lavoro, la polizza vita naturalmente offre anche la possibilità di ottenere una somma specifica in caso di decesso.

Il funzionamento di un’assicurazione vita dunque è molto semplice, basta scegliere la somma per la quale vuoi assicurarti, scegliere l’agenzia assicurativa e infine procedere al pagamento di un premio annuale.

Ed è proprio su questo premio annuale che si ha la possibilità di ottenere delle detrazioni.

Quando sono previste le detrazioni

Come abbiamo visto quando si stipula un’assicurazione sulla vita è necessario corrispondere un premio annuale, il cui costo varia a seconda della somma per la quale si è assicurati.

Le spese sostenute per il premio dell’assicurazione sulla vita secondo il TUIR, articolo 15 comma 1, possono essere detratte mediante la dichiarazione dei redditi.

Ma vediamo come funzione la deducibilità polizze vita.

Per tutti i contratti che sono stati rinnovati e stipulati sino al 31 dicembre del 2000, la detrazione è pari al 19%.

Tale detrazione può essere ottenuta solo se si rispettano queste determinate condizioni:

  • Che la polizza contratta sia un’assicurazione sulla vita e contro eventuali infortuni;
  • Che per tutto il periodo della durata del contratto non debba essere consentita la concessione di un prestito su tale somma;
  • Che la durata del contratto sia di almeno cinque anni.

Invece per tutti i contratti di assicurazione sulla vita, stipulati o rinnovati dal primo gennaio del 2001 prevededono una detrazione sempre pari al 19%, a condizione che:

  • Il premio versato copra il rischio di morte;
  • Tra le opzioni dell’assicurazione vi sia una copertura per l’invalidità permanente non inferiore al 5%, ma derivante da qualunque causa (incidente o malattia).

In base alla somma pagata annualmente si può ottenere una detrazione massima, quindi anche se il 19% del premio risulta essere più della detrazione massima, si otterrà comunque la somma limite prevista dalla legge.

Ecco nel dettaglio di cosa sto parlando:

  • Per le assicurazioni rischio morte e anche per quelle di invalidità permanente, l’ammontare massimo del premio da poter inserire nella dichiarazione dei redditi è pari a 530 euro con una detrazione massima pari a 101 euro.
  • Se il contratto della polizza vita prevede anche una copertura per la non autosufficienza nel compimento delle normali azioni della vita quotidiana, l’ammontare massimo da poter inserire all’interno della dichiarazione dei redditi è pari a 1.291,14 euro, mentre la detrazione massima che si può ottenere è di 245 euro.
  • Nel caso in cui il premio assicurativo abbia in oggetto anche il rischio morte e la tutela di persone con gravi disabilità, l’importo sul quale poter chiedere la detrazione è pari a 750 euro. Quindi la detrazione che si può ottenere è pari a 142,50 euro.

La detrazione infine,entro i limiti previsti, può essere richiesta anche nel caso in cui il premio sia pagato ad una compagnia d’assicurazione estera, oppure se questa è stata stipulata non in prima persona ma per un familiare a carico.

Come funziona la detrazione assicurazione vita?

Come abbiamo accennato per ottenere questa detrazione è necessario compilare correttamente il modello 730 nel momento in cui fai la dichiarazione dei redditi.

La richiesta della detrazione sul modello 730 può essere effettuata sia al CAF o Patronato, oppure puoi pensarci tu stesso utilizzando il modello precompilato che trovi sul portale dell’Agenzia delle Entrate.

Nel caso in cui decidi di compilare in modo autonomo la dichiarazione dei redditi sulla precompilata, allora devi procedere a compilare il quadro E con spese e oneri per recuperare una parte dei soldi spesi per il premio con una detrazione del 19%.

Come per l’assicurazione sulla vita, nel quadro E si possono inserire anche le somme pagate per il premio dell’assicurazione corrisposto per la tutela di persone con disabilità gravi, e del premio corrisposto per le polizze che hanno in oggetto il rischio di non autosufficienza.

Le detrazioni fiscali, una volta inserite nell’apposito quadro all’interno della dichiarazione dei redditi, andranno a cumularsi alle altre voci che hai scelto di sottoporre alla detrazione dell’Irpef.

Con la detrazione Irpef, infine, se la somma supera quella delle tasse da pagare si otterrà un rimborso direttamente sulla busta paga o sul conto corrente nel caso in cui non si stia lavorando.

Al contrario, se il totale delle tasse da pagare supera la somma delle detrazioni, allora bisognerà detrarre la somma prevista dalla detrazione Irpef dalle tasse totali da corrispondere.

Adesso sai come funziona le detrazioni dell’assicurazione sulla vita, ma semmai volessi stipulare questo tipo di polizza come investimento, leggi subito la guida alla Polizza Vita Come Strumento Finanziario.

Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here