Hai mai sentito parlare della carta conto?

La guida di oggi è dedicata a questa tipologia di prodotto offerta sempre più di frequente dalle banche e che potrebbe essere la tua prossima alternativa ad un conto corrente vero e proprio.

Un altro modo per definire questo tipo di prodotto è carta prepagata con IBAN, in questo caso per la tua comodità ti elenco le migliori e più convenienti del momento:

La cartaPerché è la migliorePromozioneCome Richiedere la Tua Carta

Si gestisce totalmente dal tuo smartphone
Ti regala 15 € se porti un amico

Si gestisce totalmente dal tuo smartphone
/

Ti aiuta a gestire il denaro
/

E' l'unica anonima
/

Continua a leggere per saperne di più, per individuare quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questo specifico prodotto e se può o meno fare al caso tuo.

Che cos’è una carta conto

Una carta conto è una carta che ti permette di accedere a quelli che sono i servizi di base di un conto corrente, a costi relativamente contenuti e permettendoti di operare online.

Si tratta di un prodotto nato proprio con l’obiettivo di fornire un conto semplice e di poche pretese, che permette di ritirare denaro, pagare online e offline, ricevere e inviare denaro tramite bonifico.

Avrò modo di parlarti di quelle che sono particolarità ulteriori di questo specifico servizio più avanti, soprattutto in relazione a quelle che sono le differenze con i conti corrente tradizionali.

I vantaggi di una carta conto

La domanda fondamentale che dovresti farti è sicuramente questa: perché preferire una carta conto ad un prodotto più completo, come un conto corrente?

Ecco una carrellata di importanti punti per dare tutte le risposte possibili a questa domanda:

Costi

I costi collegati ad una carta conto sono sicuramente più bassi di quelli che mediamente vengono offerti per i conti correnti. Si parla di pochi euro di canone, operazioni incluse gratuite se svolte online, bassi costi per ritirare il denaro e in genere nessuna commissione per pagare al POS.

Prova a pensare a quali sono i costi che sono in genere collegati ad un conto corrente standard:

  1. Canone: dipende ovviamente dal conto che si utilizza – puoi trovarne anche uno a canone zero – ma in genere si viaggia su somme che vanno dai 24 ai 100 euro annuali. I costi di canone in genere coprono un determinato numero di operazioni e in alcuni casi il costo può essere anche conveniente (pensa a chi fa decine di operazioni allo sportello al mese!);
  2. Costi per operare allo sportello: le banche ormai cercano di indirizzarti verso l’operatività online e lo fanno anche applicando costi esorbitanti per le operazioni allo sportello. Un bonifico fatto in banca può arrivare a costare anche 5 euro;
  3. Costi per le operazioni: dipende anche qui dal tipo di conto, ma spesso i conti corrente fanno spesso pagare anche per le operazioni online (1 o 2 euro per un bonifico, etc.);
  4. Costi per ritirare denaro da ATM diversi da quello della banca: in genere i prelievi sono gratuiti se si utilizza lo sportello ATM del gruppo bancario stesso – negli altri casi si finisce per pagare anche più di 3 euro per un singolo prelievo.

Le carte conto in genere offrono invece un profilo di costi decisamente più basso, soprattutto quando si parla di operazioni, di costi di canone e di costi per il ritiro del denaro dagli ATM.

Quello del risparmio è il primo grande tema che riguarda le carte conto: in genere chi si orienta verso questo tipo di prodotti è alla ricerca (e riesce ad ottenere) un risparmio importante, almeno contro i conti corrente classici.

Praticità

La praticità è il secondo degli aspetti che devo necessariamente affrontare quando si parla di conti correnti, carte e qualunque tipo di strumento possa aiutarci nella nostra vita quotidiana.

Per quanto riguarda la praticità, le carte conto sono prodotti da tenere in buona considerazione:

  • Sono facili da usare;
  • Possono essere gestite completamente online;
  • Hanno generalmente a corredo delle app innovative in grado di offrire svariati servizi extra come la formulazione di budget e piani di risparmio.

Il discorso della praticità è inverso poi per chi ha bisogno di operare dallo sportello – in quel caso spesso i conti all-inclusive possono essere più convenienti. Le operazioni allo sportello (quando possibili) con le carte conto tendono ad essere molto costose e spesso a non essere proprio disponibili.

Operatività online

Le carte conto hanno bisogno assoluto di una operatività online impeccabile. Questo perché trattandosi di prodotti pensati per contenere al massimo le spese, prevedono un’operatività totale online.

Con le carte conto puoi utilizzare internet per ricaricare la carta, per effettuare bonifici, per gestire limiti e spese.

I conti corrente oggi offrono anch’essi modalità operative online complete, pur prevedendo spesso la possibilità di ricorrere anche allo sportello fisico.

Non ci sono differenze di sorta sotto questo specifico aspetto tra carte conto e conti online, pur dovendo però tenere conto del fatto che le carte conto sono nate per operare online e risultano essere molto più innovative e all’avanguardia rispetto a gran parte dei conti corrente trandizionali.

>>> Clicca Qui per Scoprire le Migliori Carte Conto Digitali <<<

Tipologia di carta

Per quanto riguarda la tipologia di carta, la carta conto è in genere invece una carta di debito, che non consente alcun tipo di accesso al credito.

Potrai spendere soltanto quello che hai effettivamente a disposizione sul conto.

Non ci sono differenze invece per quanto riguarda i circuiti ai quali appartengono le carte, che si tratti di quelle collegate ad un comune conto corrente o che si tratti invece della carta conto: sono sempre o quasi carte dei circuiti VISA o MasterCard, le più utilizzate e le più riconosciute a livello mondiale.

I contro

Non è tutto rose e fiori, nel senso che non ci sono soltanto vantaggi che la carta conto ha nei confronti dei conti corrente classici. Questi ultimi sono infatti in grado di offrire ulteriori servizi, che per alcuni soggetti possono essere molto comodi, se non addirittura necessari.

  1. Carta di credito: se hai bisogno di una carta con un certo plafond/fido, il conto corrente continua ad essere la migliore alternativa che hai a disposizione;
  2. Assegni: anche gli assegni, metodo di pagamento che potrebbe apparire come vetusto ma che per alcuni è decisamente utile, non sono in genere collegati alle carte conto; in questo caso, come per le carte di credito, il conto corrente può essere sicuramente più adatto;
  3. Prestiti e fidi: stesso discorso anche per quanto riguarda i prestiti e i fidi – questi difficilmente vengono associati alle carte conto, mentre è relativamente facile ottenerli quando si ha un conto corrente;
  4. Bonifici verso paesi extra-SEPA: anche questo è un servizio che molto raramente viene associato alle carte conto. Se per qualunque tipo di motivo (magari per la tua attività) hai bisogno di questo servizio, dovrai ancora puntare su uno specifico conto corrente;

Sono queste le maggiori mancanze delle carte conto che sono attualmente disponibili sul mercato, mancanze che possono rendere questo specifica categoria di prodotto non esattamente il top per certe tipologie di clienti.

È anche vero però che potresti avere entrambi i prodotti: un conto corrente gratuito per usufurire degli elementi appena elencati e una carta conto a costo zero per risparmiare sulla gestione giornaliera delle tue finanze.

>>> Qui Trovi le Migliori Carte Conto a Costo Zero <<<

Le differenze tra carta conto e carta prepagata

Le carte conto, o carte prepagate con IBAN, vengono spesso (ed erroneamente) associate alle carte prepagate standard. Si tratta di un errore molto grossolano, in quanto rispetto alle carte conto le prepagate:

  • Hanno plafond molto ridotti, con limiti importanti per quanto riguarda la somma totale che si può tenere sulla carta, sulla spesa, sulle possibilità di ritirare denaro;
  • Non hanno IBAN e quindi non ti permettono di inviare e ricevere denaro tramite bonifico.

Si tratta dunque di un servizio, quello offerto dalle carte prepagate, decisamente più ristretto.

Quali sono le migliori carte conto disponibili in Italia?

Ci sono diverse carte conto che oggi vengono offerte in Italia, tanto da banche italiane quanto da gruppi esteri, che ti permettono di testare questa tipologia di servizi senza eccessivo impegno.

Ho scelto per te le migliori attualmente disponibili nel mercato, di seguito trovi un piccolo riassunto delle loro caratteristiche, ma potrai approfondire ogni prodotto tramite le recensioni ad esse collegate oppure leggere questo articolo in cui troverai un confronto dei costi e delle funzioni.

N26, la carta conto totalmente digitale

N26 è una banca a tutti gli effetti, con sede in Germania, che grazie alle nuove normative europee può offrire carte conto anche ai residenti in Italia.

La carta di base è molto interessante:

  • Costi azzerati: attivazione, prelievi, canone, bonifici, ricarica… tutto a costo 0;
  • Gestione completa tramite smartphone;
  • App in grado di creare dei budget per le tue spese e dei piani di risparmio;
  • Assicurazione viaggio e furto con la versione premium.

Aprire N26 è semplicissimo, avrai bisogno di: 8 minuti, uno smartphone, il tuo documento di riconoscimento e il codice fiscale. Compila il form , fatti un selfie e avrai il tuo conto n26 subito operativo.

>>> Richiedi Subito N26 <<<

Leggi la recensione di Supercoin su N26

Hype, la carta conto gratuita adatta a tutti

Hype è un prodotto di Banca Sella totalmente gratuito e con una app a corredo talmente all’avanguardia da farti da assistente finanziario e di gestire le finanze di un intero nucleo familiare.

Ecco perchè te la consiglio:

  • È gratuita la 100%: non paghi nulla, neanche i prelievi al di fuori dell’area SEPA;
  • Ti regala 10 €: per i nuovi clienti Hype riserve un bonus di benvenuto di 10 €;
  • Va bene anche per i minorenni: puoi collegare al conto anche carte adatte agli over 12 e controllarne (o stopparne) il loro utilizzo tramite app;
  • Ha un’app in grado di gestire le finanze di tutte le carte collegate al conto;
  • Puoi creare piani di risparmio;
  • Puoi stoppare e mettere “in moto” la tua carta in modo istantaneo.

Richiedere Hype è super veloce: ti bastano 5 minuti e un selfie con i tuoi documenti bene in vista.

>>> Richiedi Subito Hype <<<

Leggi la recensione di Supercoin su Hype

ViaBuy, la carta conto anonima

ViaBuy è una carta conto fornita da Mastercard molto simile a N26 (seppur a costi differenti), che però ti permette, almeno sotto alcune soglie, di operare in modo anonimo.carta anonima viabuy

Ecco perchè merita di essere menzionata:

  • Non dovrai caricare i tuoi documenti per richiederla;
  • Ha un plafond imbattibile per la sua categoria: ben 50.000 €:
  • Puoi operare in anonimato;
  • Avrai una carta con numeri in rilievo;
  • È adatta a chi ha problemi di solvibilità o risulta essere un “cattivo pagatore“.

Per richiedere ViaBuy ti basterà andare sul sito e in pochissimi passaggi otterrai la tua carta conto che ti verrà spedita in casa in 24 ore.

>>> Richiedi Subito ViaBuy <<<

Leggi la recensione di Supercoin su ViaBuy


Entra a far parte del Club Supercoin. E’ Gratis!

Ottieni l’accesso a contenuti esclusivi via mail e qui sul sito con consigli pratici e immediatamente applicabili sui soldi.

Clicca qui sotto e rispondi a poche semplici domande.







Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here