Sai quanto oggi può essere necessario avere una carta con IBAN?

Dal 1° luglio 2018 è infatti possibile pagare lo stipendio solo con bonifico bancario o postale: quindi sia che tu sia un’azienda oppure un dipendente potresti dunque avere un problema a pagare i tuoi lavoratori o a ricevere la busta paga se non possiedi un conto corrente.

Vero, ma solo in parte: oggi, infatti, esiste un mezzo alternativo per fare e ricevere bonifici (oltre ad effettuare tutta un’altra serie di operazioni come ad esempio i prelievi).

Di cosa sto parlando? Nessun mistero, si tratta delle carte prepagate con iban e nella tabella qui sotto ho selezionato per te le migliori del momento

La cartaPerché è la migliorePromozioneCome Richiedere la Tua Carta

Ti aiuta a gestire il denaro
10 € sulla carta

Si gestisce totalmente dal tuo smartphone
/

E' l'unica anonima
/

Scopri in questa guida cos’è una carta con iban e quali vantaggi offre questo tipo di card rispetto ad una normale carta ricaricabile.

Cos’è una carta con iban

Una carta prepagata con iban non è altro che una carta ricaricabile cui viene associato, al momento dell’emissione, un iban, vale a dire un codice identificativo di 27 caratteri alfanumerici proprio come avviene quando apri un conto bancario o postale.

La differenza principale delle carte prepagate con iban rispetto alle normali carte ricaricabili è che le prime consentono di fare una serie di operazioni che con le seconde non è possibile vare, vale a dire:

  • Ordinare e ricevere bonifici sia da e verso l’Italia che da e verso paesi fuori dalla zona SEPA (fuori dall’Europa);
  • Domiciliare il pagamento di utenze domestiche e finanziamenti rateali;
  • Fare l’accredito mensile dello stipendio o della pensione;
  • Prelevare denaro dagli sportelli ATM abilitati.

Di fatto, quindi, anche se non hai un conto corrente, con una carta ricaricabile con iban puoi effettuare tutta una serie di operazioni che altrimenti ti sarebbero precluse, avendo spesso burocrazia e costi di gestione decisamente inferiori.

I vantaggi di una carta con IBAN

I vantaggi principali di questo tipo di carta sono i seguenti:

  • Tempi di attivazione molto ridotti (di solito, non più di 5/ 10 minuti);
  • Possibilità di fare tutto online tramite App o sito della banca, della finanziaria o di altra società (ad esempio Poste Italiane) deputata al rilascio;
  • Costi di gestione pari a zero o comunque molto ridotti.

Il basso costo di questi prodotti spiega anche perché, oggi, molte persone decidono di sostituire il conto corrente con una di queste carte: tuttavia, per scegliere la migliore carta ricaricabile con iban, occorre sempre valutare quali sono le proprie esigenze e modalità di utilizzo, dato che in alcuni casi sono previsti costi sotto forma di commissione per ogni singola operazione.

Inoltre, pur costando di meno, le carte con iban non danno interessi, mentre i conti bancari sì, sia pure molto bassi: se hai un’ampia disponibilità, è dunque preferibile optare per questa o altre forme di deposito.

Cerchi una Buona Carta Prepagata con IBAN? Qui Trovi la Mia Selezione delle Migliori

Le carte con IBAN per le aziende

Non solo i privati ma anche le aziende possono beneficiare dei vantaggi di una carta ricaricabile con iban: l’unica differenza, in questo caso, è che l’intestatario non sarà un privato ma una società.

Una volta attivata, operazione che richiede pochi minuti, il titolare dell’impresa potrà quindi usare comodamente la sua carta con iban per aziende per effettuare bonifici, pagare bollette, stipendi e perfino F24!

Conto Soldo, la carta conto ricaricabile per le aziende

Un’ottima alternativa ai conti corrente aziendali è Soldo, il conto spese multi-utente che si appoggia al circuito Mastercard.

Conto Soldo viene creato per semplificare la gestione delle spese aziendali da Carlo Gualandri, già fondatore di VirgilioFineco e Gioco Digitale.

Questa semplificazione deriva dalla tipologia di carte legata al conto, ovvero delle carte di debito ricaricabili del tutto controllabili dal Pannello di Amministrazione.

L’amministratore potrà infatti avere il controllo in tempo reale, tramite notifiche, di tutti i flussi di denaro in entrata ed uscita. In risparmierai sulle spese di contabilità perchè avrai costantemente sott’occhio il saldo di tutti gli utenti collegati al conto.

Conto Soldo è anche una Carta Carburante da poter utilizzare in tutti i distributori e, se usata come strumento di pagamento, permetterà l’automatica detrazione dell’IVA e delle spese di carburante.

Si può ricaricare il conto Soldo tramite:

  • Bonifico bancario.
  • Carta di credito.
  • In contanti presso un punto SisalPay.

Sono presenti tre diversi piani per meglio adattarsi alle tue esigenze. In più Soldo ti permette di provare i suoi servizi per 30 giorni.

>>> Prova Subito Conto Soldo <<<

La carta con IBAN anonima

Sapevi poi che esiste la carta prepagata con iban per protestati? Si tratta di speciali carte ricaricabili per la cui attivazione non sono richiesti particolari requisiti reddituali e che quindi vengono rilasciare senza problemi anche a persone che hanno subito protesti.

In alternativa, puoi anche ricorrere ad una carta prepagata con iban anonima, cioè non associata ad alcun nominativo. Si tratta per lo più di carte ricaricabili usa e getta, che possono essere usate da chiunque le abbia con sé quindi vengono definite anche come “carte al portatore”: il vantaggio di questa tipologia di card è di permettere di fare acquisti o altre operazioni nella massima discrezione e privacy possibili.

ViaBuy, la ricaricabile anonima e senza controlli di solvibilità

Una buona opzione per delle carte di questa tipologia è rappresentata da ViaBuy , la carta con IBAN offerta da Mastercard.carta anonima viabuy

Ti trovi listato come cattivo pagatore? Il fatto che non venga richiesto alcun tipo di controllo sulla solvibilità del richiedente può renderlo il prodotto giusto per te.

Ma ecco i costi di Viabuy:

  • Attivazione: 69,90 euro (gratuite la seconda e la terza carta opzionali).
  • Canone annuale: 19,90 euro.
  • Prelievi in contanti: 5 euro.
  • Costi di ricarica: 0 euro con bonifico o tramite altra Carta Viabuy (anche all’estero).

Tieni conto che presenta un limite di spesa e di prelievo di 2.400 euro al giorno.

Ecco i vantaggi di ViaBuy:

  • Non devi dimostrare la tua solvibilità nè il tuo reddito.
  • 50.000 euro di plafond.
  • L’appartenenza al circuito Mastercard la rende sicura.
  • È anonima. È attivabile anonimamente per pagamenti fino a 1.200 euro al mese.

La carta è attivabile velocemente direttamente sul sito Viabuy  e ti verrà spedita all’indirizzo da te indicato in 24 ore.

>>> Richiedi Ora la Tua Carta Anonima <<<

Perché è necessario l’IBAN

L’inserimento del codice IBAN su una carta prepagata è necessario al fine di permettere all’intestatario (privato o azienda) di effettuare (e ricevere) prelievi o bonifici: senza introdurre le coordinate bancarie, infatti, il sistema non consente di fare alcun tipo di operazione.

Se possiedi già una ricaricabile, e non sai se sia con o senza iban, oppure stai per acquistarne una e vuoi essere certo che possa permetterti di fare e ricevere bonifici, non ti preoccupare perché hai subito la possibilità di controllare: il codice iban sulle carte prepagate è, infatti, riportato sopra la stessa card, talvolta sul davanti, altre sul retro.

Impossibile confonderlo con il numero della carta perché composto da 27 caratteri che iniziano con IT.

Tieni infine presente che, allo scadere naturale della carta, la vecchia card non sarà più utilizzabile e anche il vecchio codice iban andrà in pensione: tranquillo però perché ne riceverai uno nuovo di zecca insieme alla nuova carta.

La differenza fra numeri piatti e numeri in rilievo

Fino a poco tempo fa, le carte ricaricabili con o senza iban, erano facilmente distinguibili dalle carte di credito tradizionali e/o dalle carte bancomat per il fatto di non avere i numeri in rilievo.

Tuttavia, oggi questa distinzione è venuta meno in quanto esistono carte ricaricabili con iban che anziché avere numeri piatti li hanno in rilievo proprio come le normali carte di credito.

Questo, di fatto, ha reso possibile l’utilizzo delle prepagate con iban anche per alcuni scopi prima non consentiti, come, ad esempio, il noleggio di un’auto a breve termine, prima possibile solo con carte di credito tradizionali.

Ciò, ovviamente, a patto che la carta abbia un plafond sufficiente per coprire l’importo necessario a coprire le spese di autonoleggio. Per maggiore sicurezza però, se vai all’estero e devi noleggiare un’auto, accertati prima che l’autonoleggio cui ti rivolgi consenta l’utilizzo di questo tipo di carte.

Bene, adesso che sai davvero tutto ciò che è necessario sapere sulla carta con IBAN, non ti resta che scoprire le più vantaggiose carte prepagate con IBAN dell’anno.

Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here