carte prepagate, carta prepagata, carta per minorenni

Cosa sono le carte prepagate? Come funzionano? Sono diverse dalle carte di credito?

Sei alla ricerca di una carta prepagata davvero conveniente? Trovi qui le migliori carte prepagate con IBAN dell’anno

Oggi voglio occuparmi di una questione di fondamentale importanza, soprattutto oggi che di carte prepagate ce ne sono a bizzeffe e non è spesso facile come funzionano, quali vantaggi e quali svantaggi offrono, perché dovremmo utilizzarle.

Se vuoi saperne di più sulle carte prepagate sei nel posto giusto, perché nella guida di oggi mi occuperò proprio di analizzare tutti gli aspetti, fondamentali o utili da conoscere, di questo strumento di pagamento e di gestione del nostro denaro.

Se stai pensando di prendere una carta prepagata, magari per sostituire il tuo conto corrente completamente, oppure magari come alternativa per i pagamenti online, continua a leggere per saperne di più, perché come sempre, soltanto chi si informa riesce a prendere la decisione davvero giusta.

Che cos’è una carta prepagata

Una carta prepagata è una carta per il pagamento elettronico, con un numero di 16 cifre proprio come le carte di credito, che è in genere emessa dai circuiti VISA o Mastercard, con una piccolissima percentuale di quelle che sono in commercio a livello mondiale che appartengono ad altri circuiti.

La carta prepagata non ha però un conto corrente collegato, ma ha un “deposito”, in genere con limitazioni sui massimali, dal quale si va ad attingere ogni volta che si paga, appunto, con la carta.

Dal punto di vista dei pagamenti, posso dirti che la carta prepagata è praticamente identica alla carta di credito, con la differenza che la prepagata utilizza denaro che hai ricaricato in precedenza sulla carta, mentre la carta di credito, appunto, utilizza una linea di credito che la banca ti ha aperto e collegato alla carta stessa.

Il sistema di funzionamento dietro la carta di credito è dei più semplici: carichi del denaro e hai quella somma a disposizione per l’utilizzo tramite la carta stessa, ovvero per pagare nei negozi o online o ancora per ritirare denaro dagli ATM.

Ci sono altre funzionalità aggiuntive che qualche banca o istituto che rilascia carte prepagate può aggiungere alla sua carta prepagata. Il minimo sindacale è comunque quello che ho appena riportato qui.

Quanto costa

Tendenzialmente le carte prepagate sono molto economiche. Difficilmente vengono richiesti dei canoni di utilizzo mensile, con delle piccole spese per la ricarica (in genere di 1 euro) e per ritirare il denaro (anche in questo caso il massimo che ho visto tra i prodotti che vengono commercializzati in Italia è appunto di 1 euro).

Siamo davanti dunque ad un prodotto molto economico, che è stato concepito, se così vogliamo, proprio per chi non poteva o non voleva permettersi una carta di credito classica, un prodotto davvero molto costoso e che purtroppo (o per fortuna) è riservato soltanto ai clienti più facoltosi della banca, quelli che possono ottenere una linea di credito in modo molto semplice.

La carta prepagata è in questo senso una carta che è adatta a tutti, anche per i più giovani, che non vogliono o non possono spendere molto per le loro attività bancarie.

Quali circuiti puoi scegliere

Le carte prepagate sono emesse o nel circuito VISA (o anche Visa Electron, che è una sottodivisione del primo), oppure dai circuiti Mastercard.

Si tratta di un enorme vantaggio, in quanto questi due circuiti sono tra i più accettati a livello mondiale e ti permettono di pagare praticamente in ogni attività commerciale, sia in Italia che all’estero e di ritirare anche presso qualunque ATM.

Non ci sono, almeno in Italia, altri circuiti che emettono questo tipo di carte.

Cosa sono le carte prepagate con IBAN

Discorso relativamente diverso è quello delle carte prepagate con IBAN, che sono delle carte alle quali è collegato un conto corrente (seppure molto limitato) e che hanno dunque incorporato il codice che permette di effettuare e ricevere bonifici.

Questo tipo di carte ti offre dunque anche la possibilità di operare con bonifici bancari e di poter versare il proprio stipendio, rendendo il conto ancora più efficace per lo svolgimento delle tue attività economiche di ogni giorno.

Quali sono le differenze tra carta di credito e carta prepagata

Le carte prepagate sono degli strumenti di pagamento elettronico o digitale, che utilizzano il plafond ovvero il deposito che è collegato alla carta e che devi caricare anticipatamente rispetto all’utilizzo.

Con le carte prepagate, puoi spendere soltanto quello che hai già caricato sulla carta.

Discorso invece completamente diverso per quanto riguarda le carte di credito. In questo caso la banca ti mette a disposizione una linea di credito che è collegata alla carta.

Andrai a spendere dunque a credito, pagando degli interessi e restituendo quello che hai speso in rate, o in soluzione unica alla fine del mese.

Siamo davanti ad un prodotto, la carta di credito, che è a tutti gli effetti un “prestito periodico” che la banca ti fa, che ha costi molto più elevati e sono adatte a clienti che hanno particolari esigenze e che possono permettersi di “spendere” somme considerevoli ogni mese soltanto per la gestione della carta.

Puoi sostituire il tuo conto corrente con una carta prepagata?

Nì. Nel senso che la carta prepagata ha un numero di funzioni molto limitate, come il pagamento, la possibilità di ritirare denaro, la possibilità di pagare online e offline e di ritirare presso gli sportelli bancomat il denaro contante.

Il conto corrente è ovviamente un prodotto più strutturato, ovvero un prodotto che ti permette di andare a operare con bonifici, con pagamenti anche allo sportello, di pagare F24 e di attivare RID bancario sul conto in questione.

Prima di chiudere il tuo conto corrente e di passare dunque alla soluzione carta prepagata, pensa bene a quello che fai ogni giorno con il tuo conto corrente, a quali sono le funzioni che utilizzi effettivamente ogni giorno e a quali sono anche le funzionalità delle quali potresti avere bisogno in futuro.

Oggi hai a disposizione moltissime soluzioni anche ibride, come ad esempio la carta prepagata con IBAN, una tipologia di carta che ti permette di operare con soluzioni più complesse rispetto alla prepagata. Scegli in autonomia, ma non farti ingannare soltanto dal risparmio.

Carte prepagate per minorenni: che differenze ci sono?

Le carte prepagate sono disponibili anche in versione per minorenni, carte che hanno le stesse medesime funzionalità e che permettono anche ai più giovani di muoversi in questo senso, ovvero di andare a pagare, ritirare denaro all’ATM e ricaricare.

Ci sono moltissimi prodotti di questo tipo, per la cui apertura è necessaria soltanto la firma di un genitore. Sono soluzioni molto comode anche per la “paghetta”, che può essere caricata direttamente sulla carta.

Le carte prepagate sono forse la migliore soluzione che il mercato ti mette oggi a disposizione per dotare i più giovani della famiglia di soluzioni che permettono di pagare anche online.

Cerchi una buona carta per minorenni? Scopri Hype, clicca qui e leggi la guida per saperne di più.

Posso usare le carte prepagate al bancomat?

Sì, tutte le carte prepagate che sono commercializzate in Italia ti permettono anche di andare ad operare da qualunque ATM sul suolo nazionale, talvolta con dei costi aggiuntivi, talvolta invece in modo gratuito.

Puoi comunque, generalmente parlando, utilizzare la tua carta prepagata per ritirare denaro in qualunque bancomat, spesso anche all’estero e anche al di fuori dei Paesi del circuito SEPA.

Opinioni di Supercoin sulle carte prepagate

Le carte prepagate sono una soluzione molto comoda, che ti permette di avere una parte di denaro separata dal conto principale, magari per le spese di tutti i giorni, e che al tempo stesso ti fornisce uno strumento per il pagamento online privo di rischi, perché comunque dalla quantità di denaro limitata.

Una carta prepagata può essere utile per tutti, anche per chi ha già una carta di credito o ha magari un conto corrente di quelli strutturati e completi. I costi sono comunque bassissimi e la comodità che una carta del genere può offrirti è davvero importante.

Se pensi però di utilizzare la carta prepagata per sostituire tutti i tuoi conti bancari, dovresti forse pensarci due volte.

Benché si tratti infatti di un prodotto comodo, non è un prodotto completo, nel senso che non può fare sempre e comunque le veci del tuo conto corrente.

I costi molto bassi di questo tipo di prodotto invitano comunque all’utilizzo: il mio consiglio, il consiglio di Supercoin, è di tentare comunque una buona carta prepagata per i tuoi acquisti di tutti i giorni, a maggior ragione se di frequente effettui pagamenti online. La comodità c’è, e i costi in genere non superano, operazioni comprese, quei 15-20 euro che non sono un grande impatto sul tuo bilancio familiare.

Vuoi scoprire quali sono le migliori e più vantaggiose carte prepagate con IBAN del momento? Leggi la guida con costi e recensioni delle Top Prepagate con IBAN del 2018!

Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here