assicurazione seconda auto




Devi acquistare una seconda auto? Sai che potresti ottenere delle agevolazioni sull’assicurazione seconda auto?

Nel caso di una doppia automobile sarà necessario mettere mano al portafoglio due volte per avere due coperture assicurative che ti consentano di guidare tranquillo.

Tuttavia, se in passato l’assicurazione seconda auto rappresentava una spesa molto onerosa, oggi le cose non stanno più così: merito soprattutto della Legge Bersani sulla Rca, che consente di acquisire la classe di appartenenza di un altro membro della famiglia purché siano ovviamente rispettate alcune condizioni.

Vediamo allora di seguito come funziona la Legge Bersani con l’assicurazione seconda auto.

Come funziona l’assicurazione seconda auto

Come annunciato sopra, il decreto Bersani assicurazioni ha introdotto il principio della ereditarietà della classe di merito bonus/malus della polizza all’interno del nucleo familiare.

Pertanto, se in una famiglia ci sono più veicoli, il secondo veicolo appartenente ad un altro membro della casa potrà usufruire della stessa classe di merito del familiare e non partire, invece, dalla quattordicesima classe cui sono di solito associati i premi più onerosi.

Tuttavia, per poter far valere la Legge Bersani sulle assicurazione auto, è necessario che siano soddisfatte alcune condizioni. Quali? Eccole elencate di seguito:

  • L’auto appena acquistata deve essere intestata ad un membro del nucleo famigliare;
  • Sia colui che cede la classe di merito sia colui che la eredita devono essere elencati nello stesso Stato di Famiglia;
  • Deve trattarsi di persone fisiche, dato che non è possibile ereditare la classe di merito di una polizza intestata ad un’azienda;
  • Il secondo veicolo deve appartenere alla stessa categoria del primo, dato che non è possibile passare la classe di merito da una polizza moto a un’assicurazione auto o viceversa;
  • L’assicurato con la classe di merito migliore deve infine essere in regola con i pagamenti dei premi della polizza.

Una volta appurato che tutte le suddette condizioni siano rispettate, non avrai alcun problema a far valere il tuo diritto di ereditare la classe di merito assicurazione auto legge Bersani.

L’iter necessario

L’iter per ottenere la classe di merito di un familiare secondo i dettami della Legge Bersani sulle assicurazioni è sicuramente molto semplice.

Sarà, infatti, sufficiente far pervenire alla compagnia l’attestato di rischio del familiare convivente che cede la classe di appartenenza più vantaggiosa e lo Stato di Famiglia del comune di residenza che attesti che i due familiari vivono ancora sotto lo stesso tetto.

Attenzione, però, perché questo non significa che le due polizze, anche se stipulate con la stessa compagnia, avranno lo stesso importo.

Il risparmio, rispetto a sottoscrivere l’assicurazione con una quattordicesima classe, soprattutto per un neopatentato, c’è ed è evidente, però il premio dell’assicurazione non sarà certamente lo stesso della vecchia polizza.

Un altro punto da chiarire riguarda l’ereditarietà della classe di merito in caso di morte dell’assicurato: in tal caso, infatti, solo il coniuge in comunione dei beni può ricevere in eredità le stesse condizioni del defunto.

Quando si applica

Viene ora da chiedersi se sia sempre conveniente applicare la Legge Bersani sulle assicurazione.

La risposta in questo caso non è univoca.

Senza dubbio, passare da una quattordicesima classe ad una classe di merito molto bassa anche se non una prima, risulta sempre vantaggioso per il neo assicurato, ma se la differenza di livello fra le due classi è minima il passaggio potrebbe essere meno conveniente di quello che sembra.

Questo perché, come abbiamo detto, le compagnie oggi tendono a fare dei distinguo fra una bassa classe naturale e una ereditata, applicando costi maggiori a quest’ultima: va da sé quindi che una quattordicesima classe naturale in alcuni casi potrebbe essere perfino più vantaggiosa di una dodicesima acquisita con il decreto Bersani sulle assicurazioni.

Inoltre, tieni presente che alcune compagnie oggi prevedono sconti alle famiglie che stipulano con loro più di una polizza.

In questo caso, ha poca importanza se i due veicoli assicurati siano dello stesso tipo, ma potrebbe trattarsi anche di una polizza rc auto e una rc moto, situazione abbastanza frequente dato che oggi molti giovani di età inferiore ai 18 anni hanno bisogno di una polizza per cinquantino o di un’assicurazione per minicar.

Da notare, che a differenza della Legge Bersani, che riguarda solo la polizza rc auto, questi sconti spesso riguardano anche le garanzie accessorie, come furto e incendio o vetri e cristalli.

L’ultimo consiglio che posso darti è quindi quello di valutare bene fino in fondo i vari preventivi sull’assicurazione seconda auto che ricevi dalle compagnie, indipendente dalla classe di merito potresti infatti riuscire a risparmiare di più stipulando più di una polizza con la stessa compagnia.

Cerchi una polizza conveniente? Clicca qui per scoprire come ottenere la migliore rc Auto per le tue tasche!





Redazione di Supercoin
Ciao, sono Supercoin, il supereroe che lotta ogni giorni per salvare i tuoi soldi! Un salvadanaio che, come Clark Kent, si è travestito da eroe ed è in missione per fornirti chiarezza per tutte le decisioni finanziarie. Perché tutti abbiamo diritto ad essere informati correttamente su ciò che fa parte della nostra vita quotidiana: i soldi. Leggi chi scrive a mio nome!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here